Alternanza Scuola-Lavoro – il percorso formativo “Comunicare con i Social Media”

All’interno del progetto “Alternanza Scuola-Lavoro”, grazie al quale l’Università degli Studi Link Campus University crea un ponte fra scuola, università e lavoro, il centro di ricerca DASIC (Digital Administration and Social Innovation Center)  ha realizzato il percorso formativo “Comunicare con i Social Media”. Il corso ha coinvolto ragazzi provenienti da diversi Licei di Roma e mirava a sviluppare una maggiore consapevolezza delle potenzialità offerte da tali mezzi di comunicazione nella progettazione e promozione di servizi interattivi.

Dopo un’introduzione generale su cosa sono i social media e come si possono usare, ai ragazzi partecipanti al progetto è stato chiesto di selezionare una serie di problematiche comuni all’interno delle quali lavorare per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Facendo riferimento alle fasi e agli strumenti principali del service design, i ragazzi hanno imparato come ideare, sviluppare, promuovere e presentare una soluzione innovativa in grado di rispondere alle esigenze e alle aspettative dei propri clienti.

Tra gli argomenti presentati: storytelling and brainstorming, concept ideation and idea validation, customer journey map, social media content creation, pitching.

Parallelamente, i ragazzi hanno sviluppato tali argomenti lavorando in piccoli gruppi. Ciascun gruppo ha, quindi, elaborato tre soluzioni differenti inerenti a scuola, ambiente e mobilità:

  • New School, una soluzione rivolta agli studenti delle scuole superiori per gestire il proprio percorso scolastico e condividere informazioni utili creando una comunità di scambio di conoscenza e supporto nello studio.
  • RiciclAMO, una soluzione che incentiva le persone a fare correttamente la raccolta differenziata, attraverso la creazione di una comunità di vicinato che supporta e gestisce localmente la raccolta di carta, vetro, metallo e plastica, re-impiegando le risorse ricavate dalla loro vendita nel miglioramento del quartiere.
  • Move.te, una soluzione per la mobilità locale integrata con il fornitore del trasporto pubblico locale che mette in comunicazione gli utenti del servizio attraverso la condivisione di informazioni, come ad esempio l’affollamento dei mezzi, la presenza di eventuali incidenti stradali, etc., ed offre servizi innovativi, tra cui la bigliettazione elettronica via NFC.