21 Borse di Studio per il Master in Cooperazione Internazionale

Nei giorni scorsi, l’ambasciatore italiano in Etiopia, Giuseppe Mistretta, ha partecipato alla cerimonia d’inaugurazione di un sistema idrico nel villaggio di Gurmoladisa, nella regione etiope del Wolayta, realizzato dal consorzio delle due Ong italiane Cvm e Ciai. Il sistema rifornirà tutta la comunità, formata da circa 7.500 persone, compresi gli edifici pubblici: la scuola, il centro di salute e il laboratorio di formazione agricola.

L’ambasciatore Mistretta, inoltre, ha visitato il sistema di approvvigionamento idrico della città di Durame, una delle cinque municipalità in cui la Cooperazione italiana ha realizzato un ambizioso ed efficace programma di distribuzione idrica nell’ambito dell’iniziativa Wash Water, Sanitation & Hygiene in Small and Medium Towns”, grazie a un finanziamento di 6.150.000 euro.

Opere che confermano come la cooperazione internazionale sia un settore sempre più importante. Secondo le stime OCSE, nell’ultimo decennio i soli Aiuti allo Sviluppo Ufficiali (ODA), hanno superato complessivamente i 1.000 miliardi di dollari. Tradizionalmente terreno essenziale dei rapporti bilaterali e multilaterali tra Stati, la cooperazione dello sviluppo riguarda: fondazioni, ONLUS, ONG, ma anche imprese e amministrazioni locali che hanno bisogno di figure altamente specializzate.

Per queste ragioni, Link Campus University ha creato il Master in Economia dello Sviluppo e Cooperazione Internazionale. Un Master che si svolge con la collaborazione di SudgestAid, impegnata da anni nel promuovere e gestire progetti di sviluppo locale sostenibile, e per il quale Link Campus University insieme a INPS ha messo a disposizione 21 borse di studio a copertura totale e parziale.

Il Master, inoltre, ha tra i suoi partner: Ministero degli Affari Esteri, SIMEST, Formez.Pa, Associazione Nazionale per le Banche Popolari, Consedin S.p.A., Trilog S.p.A. Al termine delle lezioni, lo studente avrà la possibilità di svolgere uno stage in Italia o all’estero.