Filippo Maria Capitanio, uno studente Link Campus University vincente

Filippo Maria Capitanio, ex studente Link Campus University, oggi imprenditore vincente con la sua creatura Lux Made In, il primo distretto digitale del micro lusso Made in Italy. Su The New Winning Generation raccontiamo la sua storia, in una lunga intervista che in parte riportiamo anche qui.

Filippo, come definiresti il tuo spirito imprenditoriale?
“Per rispondere racconto un aneddoto. Sono nato a Milano e fin da piccolo sognavo di creare e inventare qualcosa. All’età di 10 anni, a scuola, ci chiesero di disegnare un prodotto. Io andai oltre, non solo lo disegnai ma pensai anche come venderlo. Sorpresi la maestra, tanto che pensava che fossi stato aiutato da qualcuno più grande”.

Hai frequentato la Link Campus University, ci parli della tua esperienza?
“Mi ha dato molte opportunità. A cominciare dalla borsa di studio vinta per l’MBA. Ma anche prima, durante la triennale, sono riuscito a farmi notare. Cercavo un modo per guadagnare qualcosa, così ho pensato di utilizzare il web per mettere le mie idee al servizio degli altri. In quegli anni ho creato una prima startup, si chiamava MyWorker e permetteva l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per il network delle Associazioni Romane e dell’UGL”.

Cosa hai imparato da quell’esperienza?
“In quella occasione ho imparato una lezione importante: non basta avere buone idee, tenacia e un buon team. Per essere un imprenditore servono competenze, capacità manageriali, studio e molto altro. L’opportunità di frequentare un MBA alla Link Campus mi ha cambiato la vita. Mi riferisco, soprattutto, ai docenti, che ancora oggi mi danno il loro supporto: Maurizio Taffone e Silvia Pulino sopra di tutti. Loro mi hanno permesso di crescere e di prepararmi alla nuova sfida”.

Per leggere il resto dell’intervista clicca qui.