Come Facebook sta cambiando il giornalismo

Il 20% del traffico dei siti di news arriva da link di post caricati su Facebook. Negli Stati Uniti, secondo i dati del Pew Reasearch Center, il 30% della popolazione adulta si informa attraverso il social di Mark Zuckerberg. Una percentuale che cresce se ci si riferisce ai più giovani. 

Cosa significa questo? Semplicemente che le fortune di un sito di news dipendono sempre più dalla capacità di diffondere i propri contenuti attraverso i social. Un dato di fatto che sta cambiando anche il mondo del giornalismo. Sempre più, infatti, i singoli articoli vengono fruiti indipendentemente dalla fruizione del sito su cui sono pubblicati. E ancora più spesso gli articoli sono scritti in ottica social.

Ecco, allora, che cambiano le regole del lavoro giornalistico. Oggi già si parla di social journalist, data journalist, ovvero di giornalisti capaci di diffondere le notizie sui social network e di saper leggere i dati della Rete per fare inchieste o per raggiungere il pubblico di lettori desiderato. Figure, quindi, che hanno bisogno di una formazione specifica, come quella garantita dal Corso di Laurea in Comunicazione Digitale di Link Campus University.

Il Corso di Laurea in Comunicazione Digitale e il Corso di Laurea Magistrale in Tecnologie e linguaggi della Comunicazione, inafatti, si caratterizzano per una spiccata componente sperimentale, frutto dei workshop che “rendono reali” gli aspetti teorici trattati nelle lezioni. Altra peculiarità è la presenza di un corpo docente altamente specializzato, costituito da esponenti di spicco del mondo ICT e interaction design. 

Oltre a quella del nuovo professionista del giornalismo, il Corso di Laurea in Comunicazione Digitale prevede una formazione per una serie di professioni, quali:

•Digital Account, Copywriter e Visual

•Marketing Specialist, Social Media Manager, Digital Strategist

•Blogger, Transmedia storyteller

•Designer per i media digitali (Interaction, Ux, Graphic,Visual)

•Digital Project Manager