Convegno SIIQ, SICAF e fondi immobiliari

Il Convegno si terrà il 21 maggio 2015, dalle 9.30 alle 18.00 presso la Biblioteca F. Cossiga e G. De Marco della Link Campus University.

 

Agli iscritti agli Ordini Professionali degli Avvocati e dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili verranno rilasciati CFP (Crediti Formativi Professionali).

 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO 

 

Presentazione

Il D.L. n. 133/2014 (Decreto Sblocca Italia) entrato in vigore lo scorso 13 settembre e convertito in Legge in novembre, introduce importanti novità per il settore immobiliare, tra cui assumono particolare rilievo le modifiche al regime delle Società di Investimento Immobiliare Quotate (SIIQ).

Nel corso della giornata di studio saranno analizzate le principali novità del Decreto. In particolare le modifiche dei requisiti statutari e partecipativi delle SIIQ; le innovazioni connesse alla tassazione dei redditi delle SIIQ e degli investitori; l’applicazione delle convenzioni contro le doppie imposizioni; il regime degli apporti; la trasformazione di Fondi immobiliari in SIIQ; il regime dei Fondi immobiliari e delle SICAF, con particolare attenzione alla disciplina fiscale.

Quelli sopra accennati sono solamente alcuni dei temi che verranno affrontati in occasione del Convegno organizzato dalla Link Campus University, su iniziativa del Prof. Raffaele Galano.

Sono stati invitati a portare il loro contributo alcuni dei principali esperti della materia, provenienti dal mondo accademico, istituzionale e professionale.

L’obiettivo dell’incontro è presentare un quadro organico e dettagliato delle novità introdotte, arricchito da strumenti operativi e indicazioni pratiche per rafforzare le competenze professionali sulla tematica oggetto del convegno.

Destinatari dell’evento formativo sono i responsabili della compliance e del servizio legale; i responsabili della gestione degli immobili di banche e intermediari: SIM, SGR, SICAV, i responsabili della gestione di patrimoni immobiliari di imprese, assicurazioni, società immobiliari e società di costruzioni. Si rivolge, infine, ai dirigenti e ai funzionari della PA e degli enti locali coinvolti nei processi di valorizzazione e di dismissione dei patrimoni immobiliari, oltre che agli avvocati e ai consulenti in materia di real estate.