Symposium: “SCIENCE AND JUSTICE. Forensic and Intelligence Investigation”

Nell’ambito del Master di II Livello in Analisi Comportamentale e Scienze Applicate alle Investigazioni, all’Intelligence e all’Homeland Security, Link Campus University propone il symposium:

SCIENCE AND JUSTICE
Forensic and Intelligence Investigation

12-13-14 Novembre 2015
Link Campus University

 

Dal ruolo delle neuroscienze forensi ai bias cognitivi. Cosa oggi la scienza ci dice sul funzionamento cerebrale, quali aspetti legati allo studio delle dinamiche e strutture cerebrali sono entrati nel processo penale, quali strumenti abbiamo di utile applicabilità nel percorso investigativo – sia in fase di ascolto dei soggetti – sia in fase di ricerca delle prove? Come si seleziona un’informazione? Quali processi sono coinvolti nella fase di selezione e scelta e in quella decisionale?
Esistono delle trappole mentali che inducono all’errore? Ed allora quali modalità strategiche possiamo applicare per mitigare il rischio di errore?
Intorno a queste domande cosi come alla discussione sull’applicabilitá delle Scienze Cognitivo Comportamentali in ambito forense e di intelligence, si svilupperanno questi tre giorni di studio ed approfondimento insieme a professionisti affermati quali il Prof. Itiel Dror ed il Prof. Giuseppe Sartori.
I processi mentali del sapere, tra cui la consapevolezza, la percezione, il ragionamento e il giudizio,  distinti dalle emozioni e dai desideri, sono aspetti cruciali nell’individuo, tali processi sono centrali nella gran parte delle attività professionali. La distorsione cognitiva si può manifestare e spesso è un’attività della quale non siamo consapevoli, sappiamo che i pregiudizi sono elemento naturale della psiche umana ma essi  sono stati identificati come un potenziale pericolo nelle professioni forensi, infatti sin dai primi anni 70 se ne studiano gli effetti,  la National Academy of Sciences ha messo in evidenza come in una vasta gamma di professioni forensi emergono gli effetti dei bias cognitivi.
Allo stesso modo anche l’analisi di Intelligence è suscettibile delle trappole mentali cognitive, il primo studio sistematico fu fatto  da Dick Heuer per la CIA,  egli metteva in evidenza che era necessario cominciare ad esplorare i percorsi che conducevano al giudizio ed alle conclusioni  “Intelligence analysts should be self-conscious abouttheir reasoning processes. They should think about how they make judgments and reach conclusions, not just about the judgments and conclusions themselves”
Oggi la ricerca ha  dimostrato sia sulla base dell’analisi, dei riscontri ed attraverso esperimenti concreti, che l’essere umano è soggetto ad errori e che tali errori sono spesso il frutto dell’esistenza e della persistenza di bias cognitivi.
Conoscere la natura l’estensione e l’effetto di questi, porta ad un notevole miglioramento dei risultati, in particolar modo negli ambiti professionali dove l’operatore umano, l’esperto forense, l’analista di intelligence rivestono un ruolo fondamentale.
Nel percorso quindi dedicato alle neuroscienze e alla psicologia cognitiva, si rivela centrale sia approfondire il ruolo dei bias ma anche di svelare i meccanismi di pensiero e le attività cerebrali connessi alla valutazione ed al giudizio. Altresi fondamentale offrire gli strumenti di mitigazione che ad oggi hanno migliorato le performances ed risultati.

 

12 Novembre
ore 14.30 – 18.30
Roberto Morandi, Esperto negotiation & neurolinguistic programming

13 Novembre
ore 9.30 – 18.30
Giuseppe Sartori, professore, Università di Padova

14 Novembre
ore 9.30 – 18.30
Itiel Dror, professore, University College of London

La frequenza del corso consente l’acquisizione di 3 crediti formativi universitari (CFU).

PROGRAMMA

Neuroscience and Law
Human expert performance in intelligence and forensic science
Cognitive bias in crime scene investigation
Cognitive bias in logical crime scene examination and analitical results evaluation
Fallacy interpretation on biometric evaluation
Confirmation bias in trials
Cognitive bias in intelligence analysis
Crime Scene evidences and criminal law
False memories
Eye witness reliability
Faking memories
Decisional process
High Performance operators stress mangement

 

Il Modulo si svolgerà in tre giorni 12-13-14 Novembre presso Link Campus University Roma come, parte del Programma del Master Universitario in Analisi Comportamentale e Scienze Applicate alle Investigazioni, Intelligence e Homeland Security, tale modulo è aperto ad iscrizioni ad uditori quali esperti ed operatori investigativo forensi. Durata del modulo 20 ore, rilascio del certificato di partecipazione a fine modulo. Richiesto il patrocinio all’Ordine degli Psicologi del Lazio. Rilascio CFU come da direttive ministeriali.

 

Coordinamento scientifico Dott.ssa Paola Giannetakis: p.giannetakis@unilink.it

 

Richiesta informazioni uditori esterni: segreteria@intsic.org

Scarica la locandina

 

12-13-14 Novembre 2015
Link Campus University
via Nomentana, 335 ROMA