DASIC

 logo_DASIC

Il DASIC (Digital Administration and Social Innovation Center) è un centro di ricerca della Link Campus University che si occupa dell’applicazione delle nuove tecnologie ai processi di produzione, amministrazione e consumo con l’obiettivo di apportare innovazione e ottimizzazione.

È possibile innovare, oggi, soprattutto grazie alle tecnologie digitali che costituiscono un catalizzatore in grado di accelerare gli sviluppi e le evoluzioni delle attività economiche.

È in questo contesto che si inserisce l’attività del centro e dei suoi ricercatori, tutti specializzati su aree e tematiche di ricerca fortemente orientate alla progettazione di soluzioni tecnologiche innovative in svariati ambiti applicativi.

Oggi il DASIC, pur essendo nato appena nel 2014, rappresenta una realtà importante a livello nazionale ed europeo negli ambiti in cui si esprime. Una posizione conseguita a partire dalle competenze acquisite grazie alla forte sinergia con i dipartimenti della Link Campus University.

Le attività di ricerca di base e di ricerca industriale svolte all’interno centro vengono portate avanti da docenti, dottori di ricerca, assegnisti di ricerca e tesisti con diversi percorsi di formazione e professionali, garantendo così la multi-disciplinarietà delle competenze.

Le attività di ricerca portate avanti dal DASIC sono interamente autofinanziate. I finanziamenti provengono sia da attività di ricerca industriale svolte insieme a partner privati, le quali riguardano le tecnologie e gli ambiti più consolidati, per i quali viene finanziata la realizzazione di prototipi di applicazioni pilota, sia da progetti di ricerca a lunga scadenza, che si focalizzano maggiormente sulla ricerca di base.

Il centro, infatti, partecipa a numerosi progetti di ricerca a livello continentale, nazionale e regionale. Tale partecipazione ha consentito al DASIC di instaurare e consolidare partnership di alto profilo con il mondo del business e delle aziende.

Il DASIC, diretto da Carlo Maria Medaglia, vede la partecipazione di docenti, dottorati, assegnisti di ricerca e tesisti di Link Campus University, che compongono sette unit di ricerca: Smart City & Social Innovation, Innovation Design, E-Health & E-Inclusion, Serious Game & Hybrid Learning, Smart Grid & Mobility, Social Media, Responsible Research & Innovation.

ATTIVITÀ DI CONSULENZA

GLI AMBITI DELLE ATTIVITÀ SONO I SEGUENTI:

  • Rigenerazione territoriale.
  • Energia, Mobilità e Trasporti.
  • Amministrazione digitale, Open data e Data visualization.
  • Sanità elettronica (Telemonitoraggio, Telemedicina, Tecnologie Assistive).
  • Ambient Intelligence, Ambient Assisted Living e Domotica.
  • Beni culturali.
  • Social Media.

ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE DI PRODOTTI INTERATTIVI (COMUNI A DIVERSE UNIT DI RICERCA):

  • Analisi e mappatura delle necessità e dei bisogni degli utenti, attraverso analisi di tipo quantitativo (questionari, survey, etc.) e qualitativo (focus group, interviste, etc.).
  • Ideazione e progettazione di prodotti interattivi in diversi campi e attraverso l’applicazione di diverse tecnologie dell’informazione e della comunicazione (definizione delle funzionalità e dell’architettura informativa).
  • Studio della User Experience di diversi prodotti interattivi, attraverso diversi strumenti (casi d’uso, scenari d’uso, etc.)
  • Realizzazione di prototipi (a bassa e alta fedeltà) di prodotti interattivi.
  • Realizzazione di interfacce utente per diverse tipologie di prodotti interattivi.
  • Studio dell’usabilità di diverse tipologie di sistemi interattivi, anche attraverso il coinvolgimento diretto degli utenti.

ATTIVITÀ SPECIFICHE DELLE DIVERSE UNIT DI RICERCA:

Smart City & Social Innovation:

  • Attività di progettazione di piani di rigenerazione del territorio “partecipati”, attraverso la definizione di una strategia che miri a identificare le aree di intervento e le priorità per lo sviluppo del territorio.
  • Applicazione degli strumenti del design thinking per attività di co-progettazione indirizzate alla risoluzione di problemi e alla definizione di nuovi servizi per il territorio (attività che si avvale delle competenze del Laboratorio di Innovazione Sociale “Margherita Hack”).
  • Attività di facilitazione visuale nelle attività di co-progettazione (attività che si avvale delle competenze del Laboratorio di Innovazione Sociale “Margherita Hack”).
  • Promozione di progetti, processi e strategie legate alla sostenibilità ambientale e alla mobilità sostenibile (attività che si avvale delle competenze del Laboratorio di Innovazione Sociale “Margherita Hack”).

Innovation Design:

  • Progettazione, prototipazione e valutazione di sistemi per l’Internet of Things.
  • Progettazione, prototipazione e valutazione di Smart Object.
  • Progettazione, prototipazione e valutazione di oggetti attraverso gli strumenti della Digital Fabrication.
  • Attività di assistenza alla realizzazione di prodotti fisici e interattivi, attraverso l’utilizzo degli strumenti e delle competenze del laboratorio di Digital Fabrication (FabLab).

E-Health & E-Inclusion:

  • Attività di progettazione di prodotti e servizi interattivi seguendo le regole di accessibilità.
  • Attività di definizione di servizi e prodotti che mirano ad un invecchiamento attivo.
  • Attività di progettazione di servizi e prodotti per categorie fragili seguendo un approccio orientato alla progettazione universale e al transgenerational design.

Serious Game & Hybrid Learning:

  • Attività di progettazione e sviluppo di serious game attraverso la definizione dell’universo e degli scenari narrativi (creazione di una retrostoria, creazione e caratterizzazione dei personaggi, progettazione dei momenti interattivi della storia e sceneggiatura).
  • Attività di progettazione e sviluppo di soluzioni di Interactive Storytelling.
  • Attività di progettazione di soluzioni di Gamification.
  • Attività di progettazione di corsi game-based per device mobili.
  • Definizione della metodologia di valutazione dei risultati di apprendimento conseguiti attraverso Serious Game o percorsi di Hybrid Learning.
  • Facilitazione in attività di co-progettazione attraverso la metodologia Lego Serious Play.

Smart Grid & Mobility:

  • Studio, analisi e progettazione di fonti per la produzione di energia e reti di distribuzione.
  • Studio, analisi e progettazione di sistemi di mobilità sostenibile e di sistemi di controllo basati su reti di sensori per il monitoraggio in tempo reale.

Social Media:

  • Attività di mappatura dell’utilizzo dei social media nei diversi ambiti (comunicazione tra cittadini, istituzioni, aziende e attori politici; in contesti di crisi; nello scenario dell’Internet delle cose).
  • Attività di analisi e rappresentazione dei principali temi del dibattito pubblico sui social media.
  • Attività di progettazione di servizi interattivi innovativi che integrino i social media.
  • Attività di progettazione di strumenti per l’analisi della customer satisfaction.

Responsible Research & Innovation:

  • Definizione di strategie di Open Innovation, la Open Science e centralità dell’utente.
  • Attività di sviluppo e validazione di modelli di business per la ricerca responsabile.
  • Analisi e consolidamento di framework di sostenibilità per l’innovazione sociale.

ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE:

  • Definizione di specifici piani di comunicazione attraverso i principali media digitali (siti Internet, applicazioni mobile, social media, etc.).
  • Progettazione e gestione di efficaci strategie social di engagement.
  • Organizzazione di eventi sulle tematiche dell’innovazione e delle nuove tecnologie digitali.

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE:

  • Metodologie e strumenti dello User-centered Design.
  • Metodologie e strumenti del Service Design.
  • Usabilità e accessibilità.
  • Open Government.
  • Civic Engagement
  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
  • Stampa 3D.
  • Elettronica Open Source.
  • Digital Fabrication.
  • Tematiche energetiche e ambientali.
  • Social Media.
  • Ricerca e Innovazione.

Le attività di formazione prevedono generalmente una sessione teorica e una pratica (attraverso workshop collaborativi).

ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALLA DEFINIZIONE DI PROGETTI:

  • Attività di scrittura di progetti europei e nazionali.
  • Inserimento di realtà imprenditoriali all’interno di reti collaborative.
  • Attività di linking con organismi di ricerca pubblici e privati, soggetti istituzionali, stakeholder nazionali e internazionali, università italiane e straniere.

 PULSANTE_PRESENTAZIONE_1

 

 

 

 

Seguici su

icona_flickr_dasic    icona_youtube_dasic