Calendario incontri con i mentor

Gli incontri si svolgeranno dalle 9 alle 10,30 alle 12.

  • 21 febbraio: V. Aurucci 1: Introduzione
  • 24 febbraio: N. Shankar 1: Introduzione + ruolo dell’amministrazione e finanza
  • 28 febbraio: Cappello 1: Struttura di un gruppo automobilistico internazionale; Rete commerciale, assistenza e zona di concessione
  • 03 marzo: M. Tringali 1Gestione e sviluppo Risorse Umane: le persone quale elemento strategico della crescita aziendale
  • 07 marzo: M. Coletti 1: Introduzione alla cultura del risk management – Come si acquisiscono competenze e professionalità per la gestione dei rischi
  • 10 marzo: P. Grillo 1: Relazioni industriali: La contrattazione nazionale
  • 10 marzo: M. Marzi 1: Dominare l’informazione per una completa idoneità a ruolo; Costruire conoscenza con metodologie di intelligence
  • 14 marzo: L. Rabbia 1: Conoscenza reciproca. Questionario per conoscere aspettative del mentee; Breve escursus nel percorso aziendale del mentor. Successi e insuccessi
  • 17 marzo: M. Tringali 2: Selezione e formazione: scegliamo le risorse giuste, definiamo e sviluppiamo le loro competenze.
  • 17 marzo: R. Saliola 1: Il sogno e l’idea: musica, video e provocazioni per “stanare” l’idea d’impresa. Primo brainstorming creativo
  • 21 marzo: M. Mallen 1: Scenario: la crisi di crescita del non profit e la crisi di senso del profit (“non si vive di soli valori”)
  • 24 marzo: V. Aurucci 2: Telecom Italia e l’evoluzione dal fisso al mobile
  • 28 marzo: N. Shankar 2Credit crunch e gestione finanziaria – parte I; Credit crunch e gestione finanziaria – parte I
  • 31 marzo: E. Furgeri 1Trasferimento d’esperienza ed esame casi reali: ”storia”di un Direttore di Filiale di una Multinazionale (IBM)
  • 04 aprile: M. Coletti 2: Il caso Medmal: dalla spirale viziosa dell’auto-difesa ad un vero approccio culturale basato sull’imparare dall’errore o dal near miss
  • 07 aprile: M. Mallen 2Mappatura: di cosa parliamo quando parliamo di non profit (“non c’è due senza tre”)
  • 11 aprile: D. Cappello 2: Rapporti della marca con il concessionario. Figure di collegamento; Filiale di vendita. Organizzazione Citroen Roma
  • 14 aprile: E. Furgeri 2Net Economy: esperienze di chi ha vissuto il Mercato ICT,la nascita, l’evoluzione, lo scoppio della Bolla speculativa
  • 18 aprile: R. Saliola 2Il profilo dell’imprenditore: essere imprenditore: scelta o conseguenza? Secondo brainstorming creativo
  • 05 maggio: V. Aurucci 3Lo startup di una azienda innovativa e il passaggio dalla voce ai dati.
  • 09 maggio: L. Rabbia 2Il manager GDO può occuparsi in svariati settori di impresa anche molto diversificati. Il merito. Confronto Italia-Europa.
  • 12 maggio: P. Grillo 2Tipologie di rapporto di lavoro; Procedure disciplinari e contenzioso del lavoro
  • 16 maggio: R. Saliola 3Il modello, le scelte imprenditoriali e l’innovazione: confrontarsi con l’incertezza, la concretezza e la creatività
  • 23 maggio: M. Tringali 3: Riconosciamo il merito e misuriamo il livello di soddisfazione negli ambienti di lavoro.
  • 26 maggio: M. Mallen 3Prospettive: elementi di confronto e collaborazione tra profit e non profit (“tra valori e valore”)
  • 30 maggio: L. Rabbia 3Familiarizzare con il linguaggio esterno ed interno alla GDO; I principali Gruppi italiani. Come scoprire l’Humus di un’Azienda.
  • 06 giugno: N. Shankar 3: Credit crunch e gestione finanziaria – parte I
  • 09 giugno: E. Furgeri 3Executive review: organizzazione e Go to Market con; Guest speaker (former General Manager IBM)
  • 13 giugno: M. Coletti 3Sviluppare nuove capacità manageriali per la gestione del rischio e del sinistro – le esigenza di sicurezza di tutto il mondo delle imprese
  • 13 giugno: M. Marzi 2: Apprendimenti audiovisivi e comunicazione multimediale; Dall’informazione alla relazione
  • 16 giugno: P. Grillo 3: Amministrazione del personale e cedolino paga; Costo del Lavoro e Budget
  • 20 giugno: D. Cappello 3: Organizzazione del magazzino ricambi e dei veicoli usati; Qualità, sicurezza, formazione, risorse umane
  • 23 giugno: M. Marzi 3Mappe mentali: un grande ausilio per la gestione del sapere; Come consolidare e gestire la conoscenza correlando le informazioni