I droni e la Link Campus University a TGR Regioeuropa

I droni e la scuola di pilotaggio remoto della Link Campus University al centro della puntata del 22 marzo 2015 di TGR Regioeuropa, Settimanale europeo della TGR a cura del Vice Direttore Dario Carella con la collaborazione di Antonio Silvestri che racconta il rapporto tra i territori locali italiani e le loro istituzioni, Regioni, Province, Comuni e le Istituzioni dell’UE, dal Parlamento, alla Commissione, al Comitato delle Regioni.

Si parla dell’importanza dell’innovativa tecnologia dei droni e dell’esigenza, da parte dell’Unione Europea, di monitorare il suo sviluppo e mettere in atto politiche di tutela della sicurezza di singoli e aziende.

L’Università degli studi Link Campus University, che al suo interno vanta già l’istituzione del Centro di ricerca sui Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto, è la prima università italiana ad aver ottenuto, in data 4 marzo, dall‘ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) quale organizzazione di addestramento secondo il Regolamento di disciplina delle operazioni dei Sistemi aereomobili a pilotaggio remoto (S.A.P.R.), noti come “droni”.

I droni rappresentano una chiave importante in ambito agricoltura, sicurezza, riprese aeree, controllo dei fabbricati. Questo implica una problematica di definizione di limiti e responsabilità su questi strumenti. A Riga è stata recentemente firmata una dichiarazione sui droni civili.

A livello europeo questo mercato porterà un incredibile volume d’affari e di posti di lavoro nei prossimi anni.

La Link Campus University ha organizzato nel mese di febbraio 2014 una conferenza per discutere dell’utilizzo dei droni a vantaggio della sicurezza dei cittadini, macchine versatili e ad alta qualità, e ha aperto le iscrizioni per il primo Corso Universitario di Formazione e Addestramento all’utilizzo dei SAPR e sulle tecniche di Aerofotogrammetria e Applicazioni Geomatiche.

 

Guarda il servizio di TGR Regioeuropa.