La spending review e la valutazione delle spese pubbliche

Tipologia: Corso di Aggiornamento Professionale (CAP)

Partenariato: Il corso è erogato in collaborazione con Cispel Lazio Servizi S.r.l.

Destinatari: Dipendenti della Pubblica Amministrazione

Durata: 60 ore

Titolo richiesto: Diploma

Sede:  Link Campus University Roma – Via del Casale San Pio V n. 44

Calendario: 12 giornate da lunedì 09/01/2017 a 27/03/2017

 

E’ previsto il rilascio di 6 CFU (Crediti Formativi Universitari)

 

Obiettivi

L’analisi e valutazione della spesa introduce procedure e metodi legati alle decisioni, alla gestione e al controllo della spesa pubblica con il duplice obiettivo di contribuire a maggiore disciplina fiscale e assicurare una migliore delivery dell’amministrazione pubblica. Il corso fornisce una panoramica generale delle motivazioni sottostanti il crescente interesse per pratiche formalizzate di analisi e valutazione della spesa e indicazioni su come metterla in pratica con riferimento alle esperienze già consolidate a livello internazionale.

 

Programma

Modulo 1: Definizione e principi della spending review.

 

Modulo 2: Evoluzione della spesa pubblica dal dopo-guerra ad oggi:

  • i soggetti dell’attività finanziaria pubblica (varie aggregazioni e loro perimetri; il conto consolidato della PA)
  • analisi quantitativa aggregata dal dopo-guerra ad oggi (spese ed entrate, indebitamento netto e saldo primario della PA, debito pubblico – dinamica e composizione)
  • l’Italia nel confronto internazionale

 

Modulo 3: Problematiche relative alla quantità e qualità della spesa nel contesto attuale:

  • il perché dell’esigenza di mantenere finanze pubbliche equilibrate
  • le regole fiscali sottoscritte con il Trattato di Maastricht
  • il crescente interesse per la capacità di produrre, tramite l’intervento pubblico, servizi di qualità e effetti (desiderati) sull’economia, la società, l’ambiente

 

Modulo 4: Le determinanti (teoria ed evidenze empiriche) della spesa; l’inerzia della spesa e la cosiddetta “spesa storica”. Come si misura e si rappresenta la spesa pubblica:

  • i principi del SEC 95 e i diversi aggregati di spesa
  • classificazioni della spesa nel Bilancio dello Stato, loro applicazione e manutenzione (missioni/programmi cofog, categoria economica, natura dell’autorizzazione, rimodulabile/non, etc.)
  • la questione dell’armonizzazione dei bilanci in un’ottica di coordinamento della finanza pubblica e stato dell’arte
  • Le raccomandazioni su finanze pubbliche salde riconosciute in ambito internazionale:
  • adozione di obiettivi/regole di condotta chiari (cd. fiscal rules)
  • coordinamento tra governo centrale, regioni ed enti locali
  • programmazione di medio periodo della spesa
  • previsioni a medio/lungo termine affidabili e trasparenti, analisi di sensibilità
  • expenditure prioritasation e il legame tra bilancio e obiettivi di “policy”
  • pratiche di analisi e valutazione della spesa
  • Quadro comparativo internazionale e approfondimenti sull’esperienza di alcuni paesi (per dare esemplificazione dell’ampio diversificazione del contesto in cui viene introdotta l’analisi e valutazione della spesa, delle motivazioni, delle pratiche e procedure introdotte)-

 

Modulo 5: Gli interventi sul livello e la dinamica della spesa (2002-2010) e l’auspicato superamento della logica dei cosiddetti “tagli lineari”:

  • le difficoltà nel conseguire gli obiettivi programmati per il saldo primario, spesa corrente primaria e il debito (dati)
  • le caratteristiche degli interventi degli ultimi anni e il loro esito
  • alcuni risultati generali del processo di analisi e valutazione della spesa dal 2006-2007
  • la commissione tecnica per la finanza pubblica, approccio adottato e raccomandazioni

 

Modulo 6: Alcuni risultati generali del processo di analisi e valutazione della spesa dal 2008-2009

  • impostazione e delimitazione dell’approccio
  • alcuni esempi settoriali dei temi emersi nel Rapporto RGS 2009

 

Modulo 7: L’istituzione di nuclei di valutazione e analisi della spesa

  • compiti, composizione, modalità di funzionamento
  • contributo nell’ambito del ciclo della programmazione finanziaria
  • eventuali evoluzioni e problemi aperti

 

Modulo 8: Metodi per analizzare l’efficienza come il Data Envelopment Analysis (DEA) e l’analisi delle frontiere stocastiche (principi e esempi)

 

Modulo 9: Metodi per analizzare l’efficacia delle politiche pubbliche: valutazioni controfattuali, esperimenti controllati e quasi-esperimenti (principi e esempi)

 

Modulo 10: Strumenti contabili come il performance budgeting, il zero-based budgeting, la contabilità economica e il loro utilizzo nel contesto italiano (principi e esempi)

 

Modulo 11: La misurazione della performance di bilancio: la metodologia, l’individuazione di  obiettivi e indicatori di risultato

 

Modulo 12: Il collegamento del ciclo della programmazione di bilancio con il ciclo delle performance (L.196/2009 e Dlgs.150/2009)

 

Modulo 13: La performance della PA con riferimento al miglioramento della qualità dei servizi offerti dalle amministrazioni pubbliche, nonché alla crescita delle competenze professionali (Dlgs 150/2009)

 

 

Metodologia didattica

Il corso prevede la trattazione di temi e argomenti sia sotto il profilo teorico sia dal punto di vista pratico- applicativo.

L’obiettivo del corso è infatti consentire l’acquisizione di una conoscenza operativa dei temi trattati in aula.

E’ previsto l’utilizzo di metodologie didattiche di tipo attivo, basate su interazione, con particolare attenzione al coinvolgimento dei partecipanti e all’interazione con i docenti.

La trattazione dei casi reali avverrà anche in presenza di testimonial aziendali e potrà riguardare quesiti/problemi suggeriti dai partecipanti – prima dell’avvio del corso – inquadrati nel loro campo di attività professionale, al fine di verificare l’applicazione degli strumenti e dei comportamenti proposti in aula attraverso prove pratiche .

I docenti assicureranno consulenza ai partecipanti durante il corso e per i tre mesi successivi alla conclusione.

Durante tutta la durata del corso sarà fornito materiale didattico di vario genere: presentazioni Power point e copie di casi di studio. Il materiale didattico del corso sarà inviato in formato elettronico alla  Direzione Centrale Credito e Welfare per le proprie finalità formative.

 

Contatti

Per informazione e assistenza:

Link Campus University

Ufficio Corsi P.A.

Tel.:06 94802290

Cell.: 3938256642

E-mailcorsipa@unilink.it

Numero verde INPS 803164