L’Associazione per la Costituzione della Camera di Commercio Italia-Eurasia al III Forum Economico Internazionale di Yalta

Associazione per la costituzione della camera di commercio Italia-Europa

L’Associazione per la costituzione della Camera di Commercio Italia-Eurasia ha partecipato alle attività del III Forum Economico Internazionale di Yalta (20-22 Aprile 2017), organizzando una delegazione di 52 partecipanti, di cui 11 politici e 41 imprese.

Lo scopo dell’associazione è quello di contribuire allo sviluppo della collaborazione economica, commerciale, tecnica, giuridica, scientifica e culturale tra l’Italia ed i paesi dell’Unione Economica Euroasiatica e limitrofi. L’obiettivo è quello di favorire una collaborazione fra i paesi e le loro realtà culturali, economiche, giuridiche e accademiche.

Per perseguire la sua mission si avvale di Internazionalitalia, Consorzio promosso dalla Fondazione Link Campus University, comprendente qualificate società di consulenza in campo economico, finanziario e manageriale che fanno riferimento all’Università.

Davide Sarnataro, direttore di Internazionalitalia e dell’Associazione per la costituzione della Camera di Commercio Italia-Eurasia, ha avuto l’onore di dirigere e moderare la sessione di apertura del Forum (sessione Italia – Russia) con il vice presidente nazionale della Camera di Commercio della Federazione Russa.

Il III Forum Economico Internazionale di Yalta ha decretato un successo importante per accreditare la nascente camera di commercio Italia-Eurasia presso la Federazione Russa (erano presenti Ivanov, il braccio destro di Putin, sig. Kozak, e circa una decina fra ministri e vice-ministri oltre a tutti gli amministratori locali della Crimea, di Sebastopoli, nonché di altre regioni). 

Inoltre è stata l’opportunità per stringere ancora di più relazioni con Business Russia, e Opora Rossya, l’associazione delle medio piccole imprese Russe, e con altre decine di organizzazioni e imprenditori russi. 

L’associazione ha chiuso diversi memorandum: Rovigo-Yalta, Kerch-Reggio Calabria, 2 progetti di investimento vitivinicolo uno a Sinferopoli e l’altro a Sebastopoli. Inoltre è stato chiesto di supportare la creazione e l’adesione all’associazione ‘Amici della Crimea’.

Erano presenti 40 delegazioni di diversi paesi e oltre 1600-1700 persone.