L’evoluzione normativa e giurisprudenziale della responsabilità amministrativa

Tipologia: Corso di Aggiornamento Professionale (CAP)
Destinatari: Dipendenti della Pubblica Amministrazione
Durata: 60 ore
Titolo richiesto: Diploma
Sede:
Link Campus University Roma – Via Nomentana 335
Link Campus University Pozzuoli (NA) – Via Adriano Olivetti, 1 (presso la sede di Sviluppo Campania SpA)
Link Campus University Palermo – Via XX Settembre, 64 (presso la sede di Confindustria)
Costo: Finanziato da INPS ex Gestione INPDAP

 

E’ previsto il rilascio di 6 CFU (Crediti Formativi Universitari)

 

Obiettivi

Nel corso saranno analiticamente trattati gli aspetti di maggiore problematicità connessi all’evoluzione normativa e giurisprudenziale della responsabilità amministrativa, con particolare attenzione alla disamina delle ricadute per i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni e delle società partecipate . La trattazione del tema degli adempimenti anticorruzione verrà effettuata anche con riferimento alle nuove previsioni di responsabilità amministrative sanzionatorie.

Programma

MODULO 1
Cenni sulle diverse forme di responsabilità:

  • Il quadro costituzionale della responsabilità;
  • Responsabilità penale, civile e amministrativa: caratteri distintivi della responsabilità amministrativa dalle altre forme di responsabilità.

MODULO 2
La responsabilità  amministrativa:

  • Inquadramento concettuale della materia. La disciplina  positiva: le norme costituzionali  e quelle ordinarie; la giurisprudenza  della Corte costituzionale;
  • La natura giuridica della responsabilità amministrativa. Le innovazioni normative recenti in materia;
  • La responsabilità  amministrativa  in particolare: gli elementi essenziali: la qualità  di operatore pubblico (in particolare, la giurisdizione sui soggetti privati e sulle società partecipate) e i privati legati da rapporto di servizio con l’amministrazione;
  • Segue. La condotta antigiuridica, il nesso di causalità e l’elemento soggettivo;
  • Segue. l’elemento oggettivo  (il  danno), con particolare  riferimento  alle  nuove figure  di danno  elaborate dalla giurisprudenza;
  • Le nuove ipotesi di responsabilità sanzionatoria  tipizzata:  indebitamenti degli enti locali, assicurazioni  per il personale, retribuzioni illegittime, assenteismo,  mancata predisposizione delle misure anticorruzione, responsabilità  per incarichi esterni;
  • Il regime dell’azione di responsabilità, la prescrizione la trasmissibilità  agli eredi.
  • Tipologia delle sanzioni, quantificazione del danno potere riduttivo dell’addebito.

MODULO 3

Le forme di responsabilità  proprie dei pubblici dipendenti:

  • La responsabilità disciplinare dopo la riforma  Brunetta (D.Lgs. n. 150/2009) e la legge Severino (L. n. 190/2012);
  • La responsabilità dirigenziale; responsabilità per il mancato conseguimento  dei risultati;
  • Le misure anticorruzione.

MODULO 4
L’attività amministrativa e le fattispecie più ricorrenti di responsabilità (casi pratici):

  • Società pubbliche e responsabilità amministrativa;
  • Il conferimento di incarichi e le consulenze: la normativa in materia. Le circolari della Funzione pubblica, le pronunzie della Corte dei conti in sede di controllo e la giurisprudenza  contabile in materia;
  • Gestione del personale : concorsi, assunzioni, inquadramenti ; attribuzione di mansioni superiori; mantenimento in servizio oltre i limiti; stipendi, assegni e versamenti previdenziali; recupero di somme indebitamente erogate;
  • La tutela assicurativa dei pubblici dipendenti; le norme recenti in materia;
  • Responsabilità   dei  dirigenti:  valutazione   dei  risultati;  vigilanza   e  organizzazione;   responsabilità   per l’operato dei dipendenti;
  • Appalti e contratti pubblici di lavori, beni e servizi: la responsabilità del direttore dei lavori o del responsabile dell’esecuzione;
  • Contributi e finanziamenti pubblici
  • Controversie, giudizi e transazioni;
  • Gestione del patrimonio: entrate e loro gestione; spese; debiti fuori bilancio; locazione di immobili; pagamenti indebiti; derivati finanziari;
  • Responsabilità degli organi di controllo, anche alla luce delle norme anticorruzione;
  • Le spese della politica: gruppi consiliari regionali e locali;
  • Il danno all’immagine della pubblica amministrazione;
  • L’obbligo di denuncia del danno accertato alla Procura della Corte dei Conti e le conseguenze del mancato inoltro;
  • Analisi delle casistiche più frequenti di danno erariale: ritardi procedimentali, realizzazione di opere inutili, cattiva gestione del personale, inutilizzazione di beni e opere pubbliche, appropriazione di beni e denaro pubblico, spese di rappresentanza, incidenti stradali, furto di beni, indennità di trasferimento e missione, incidenti sul lavoro, cattiva o omessa vigilanza, omessa manutenzione di immobili e arredi;
  • Il danno da tangente.

 

Metodologia didattica

Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti,  oltre ad un’approfondita prospettazione del tema, adeguate soluzioni operative per la corretta compliance normativa.
In tale prospettiva oltre a lezioni frontali volte ad approfondire gli istituti giuridici di maggiore rilievo, saranno organizzate lezioni pratiche nel corso delle quali saranno approfonditi i casi giurisprudenziali di maggior ed esperienze reali da parte di professionisti ed esperti del settore al fine di illustrare le condotte corrette.
L’approccio al corso consente l’acquisizione di una conoscenza operativa dei temi trattati in aula.
E’ previsto l’utilizzo di metodologie didattiche di tipo attivo, basate su interazione, con particolare attenzione al coinvolgimento dei partecipanti e all’interazione con i docenti.
La trattazione dei casi reali avverrà anche in presenta di testimonial aziendali e potrà riguardare quesiti/problemi suggeriti dai partecipanti – prima dell’avvio del corso – inquadrati nel loro campo di attività professionale, al fine di verificare l’applicazione degli strumenti e dei comportamenti proposti in aula attraverso prove pratiche.
I docenti assicureranno consulenza ai partecipanti durante il corso e per i tre mesi successivi alla conclusione.
E’ prevista la presenza di un tutor durante l’intero svolgimento del corso per assicurare assistenza e sostegno al processo di apprendimento.

Contatti

Per informazioni e assistenza:
Link Campus University
Ufficio Corsi P.A.
Tel.: 06 40 400 201
E-mail: corsipa@unilink.it
Numero verde INPS 803164