Link Campus University ospita CoderDojo

Sabato 31 gennaio 2015 dalle ore 10 alle 13, Link Campus University è lieta di ospitare CoderDojo Roma, un movimento senza scopo di lucro che organizza incontri gratuiti per insegnare ai bambini e agli adolescenti a programmare.

Il laboratorio prevede un dojo a sorpresa. Possono partecipare bambini e adolescenti dai 7 ai 14 anni, divisi in due sessioni.

Ogni partecipante deve:

1) Portare un PC portatile con wi-fi;

2) Avere Scratch 2.0 già installato (qui più info);

3) Avere Google Chrome più Brackets (qui più info)

4) Portare una prolunga o ciabatta elettrica;

5) Munirsi di una merenda, ma se ne porti un po’ di più la puoi dividere con il tuo vicino;

6) Essere accompagnato da un genitore presente per tutta la durata del laboratorio.

7) Ricorda di portare la liberatoria privacy firmata o di inviarcela via mail prima di venire

 

Link per le iscrizioni qui.

 

Per info:

coderdojoroma@gmail.com

 

Cos’è CoderDojo

CoderDojo è un movimento senza scopo di lucro che si occupa di istituire dei club e organizzare incontri gratuiti per insegnare ai giovani a programmare. Nato in Irlanda nel 2011, si rivolge a bambini e adolescenti e si sta espandendo a livello globale.
CoderDojo promuove l’utilizzo del software open source e gratuito e dispone di una forte rete di soci e volontari a livello globale.
CoderDojo ha una sola regola:
Above All: Be Cool“, bullying, lying, wasting people’s time and so on is uncool.*

*Soprattutto sii in gamba! Il bullismo, mentire e far perdere tempo non è da persone in gamba.

CoderDojo è stato fondato da James Whelton e Bill Liao. Tutto è cominciato nella scuola di James Whelton, agli inizi del 2011, quando James riceve un po’ di pubblicità dopo l’hacking dell’iPod Nano e alcuni studenti più giovani manifestano l’interesse ad imparare a programmare.

James istituisce un computer club nella sua scuola (Cork PBC), dove inizia ad insegnare la base dell’HTML e CSS.

Nello stesso anno incontra Bill Liao, un imprenditore e filantropo, interessato a trasformare il progetto in qualcosa di più grande di un semplice incontro doposcuola.

Nel giugno 2011 il primo CoderDojo viene lanciato al National Software Centre della città di Cork ottenendo un grande successo.
Il Dojo di Cork vede molte persone viaggiare frequentemente da Dublino per partecipare alle sessioni. A causa di questa popolarità viene istituito un Dojo a Dublino all’interno del palazzo Montevetro di Google.

Il successo crescente porterà alla creazione di altri Dojo in Irlanda e in seguito in tutto il mondo.

CoderDojo Roma è il primo nella nostra città. Ha accolto le linee guida di CoderDojo e della Hello World Foundation, sottoscrivendone il charter.

CoderDojo Roma collabora ed è in continuo contatto con gli altri dojo italiani, con i quali si coordina anche per iniziative comuni e con alcuni dojo all’estero.