Il lusso torna a produrre in Italia: una opportunità per fare carriera

Il lusso e il fashion tornano a produrre in Italia. Via da Cina e Vietnam, così come dai Paesi dell’Est, perché delocalizzare non conviene più. Si tratta di un fenomeno contenuto, ma che segna un’inversione di tendenza. Una novità molto importante soprattutto per chi in Italia vuole fare di questo settore un lavoro come l’Università degli Studi Link Campus University di Roma insegna nel proprio Master in Luxury and Fashion Management

Il controesodo riguarda in particolare proprio le aziende di qualità, per le quali delocalizzare si è rivelato dannoso per l’immagine. Gli stranieri facoltosi, infatti, vanno alla ricerca del Made in Italy. In particolare, la ricerca che ha coinvolto docenti di Catania, Udine, L’Aquila, Bologna e Reggio Emilia ha contato 79 aziende del lusso che sono tornate a produrre in Italia dal 2004 a oggi. Un dato significativo, che porterà inevitabilmente a far crescere la richiesta di figure altamente specializzate nel settore.  

Il Master in Luxury and Fashion Management della Link Campus University fa proprio questo. Fornisce una preparazione per chi intende diventare un manager con responsabilità in aree chiave di multinazionali del settore, per chi vuole svolgere attività di consulenza o creare una startup.

Tre figure professionali per un business in espansione, anche perché l’Italia è la meta turistica preferita dai nuovi ricchi asiatici e sudamericani che sono pronti a spendere per prodotti realizzati in Italia. Un valore aggiunto da sfruttare con competenza nei settori del lusso e dell’alta moda, ecco perché il Master in Luxury and Fashion Management della Link Campus University ha stretto partnership con importanti aziende come Gattinoni, Damiani, Giovani Gioiellieri d’Italia e molte altre.

C’è tempo fino al prossimo 14 luglio per presentare la domanda di partecipazione e richiedere una borsa di studio messa a disposizione da Link Campus University.