#PROTEOBRAINS2016. I giovani incontrano la politica

UNIVERSITA LINK CAMPUS_FARAONE

Sfiducia verso la politica e in particolare verso i partiti che, nella hit parade della fiducia nei confronti delle Istituzioni, ottengono il consenso più basso. Questo un particolare del quadro che l’annuale Rapporto di ricerca dell’Osservatorio Generazione Proteo aveva contribuito a tratteggiare lo scorso anno e che mostrava giovani particolarmente critici nei confronti del sistema politico al quale si chiedevano onestà e vicinanza alle esigenze dei cittadini; elementi, questi ultimi, giudicati caratterizzanti una buona classe politica rispettivamente per il 39,3% e il 26,2% degli intervistati nel 2015.

 

Quali saranno quest’anno le risposte dei giovani Proteo? Cosa pensano dell’attuale classe politica e cosa dell’Unione europea? Queste e altre domande troveranno risposta il 19 e il 20 maggio quando l’Osservatorio Generazione Proteo presenterà il 4° Rapporto di Ricerca sul mondo dei giovani presso l’Università degli Studi Link Campus University.

 

Circa 30.000 studenti intervistati per questa 4° edizione e chiamati ad esprimersi su alcune tematiche di estrema attualità, dalla politica al lavoro, dal terrorismo all’immigrazione, dal bullismo all’impatto delle tecnologie digitali, e i cui risultati saranno consegnati alle Istituzioni e alla stampa venerdì 20 maggio, al termine della “due-giorni”. A #PROTEOBRAINS2016 sono stati invitati il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e il Sottosegretario di Stato, Davide Faraone.

 

Una “due-giorni” di confronto e dibattito che inizierà nel pomeriggio del 19 maggio quando studenti provenienti da tutta Italia si ritroveranno attorno a tavoli di lavoro per discutere delle principali tematiche affrontate nella ricerca con importanti nomi della politica, della cultura, dello sport e dello spettacolo.

 

brando benifeiAncora gli studenti saranno i protagonisti della prima sessione mattutina dei lavori del 20 maggio quando incontreranno e dialogheranno con alcuni giovanissimi politici del Parlamento europeo, come Brando Benifei, Eurodeputato Gruppo S&D (Socialisti & Democratici) e Martina Dlabajova, Eurodeputato Gruppo ALDE (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa).

 

 

Seguici su Facebook e su Twitter