Ricercatori del DASIC vincono il premio Best Paper Award

13754687_1049762418406738_1716472787619100573_n

Durante l’HCI International 2016 (17 – 22 luglio 2016, Toronto, Canada), Antonio Opromolla, Valentina Volpi, Roberta Grimaldi (ricercatori presso l’Università degli Studi Link Campus University) e Carlo Maria Medaglia (Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione dell’Università degli Studi Link Campus University) hanno ricevuto il premio Best Paper Award della Human-Computer Interaction Thematic Area per il loro progetto City Usability: a Proposal for Evaluating the Perceived Usability of a City on the Basis of the Website Quality Models.

 

Il processo di selezione è stato effettuato da un comitato di revisione coordinato dal presidente della Human-Computer Interaction Thematic Area.

13782173_1049760905073556_7401916122752342369_nAgli autori del progetto è stato consegnato il premio in occasione della cerimonia programmata all’inizio della Sessione Plenaria di Apertura, il 19 luglio nella METROPOLITAN BALLROOM della sede della conferenza, The Westin Harbour Castle Hotel di Toronto, Canada.

Oltre alla targa, tutti i  co-autori hanno ricevuto anche un Certificato per il Best Paper Award of the Human-Computer Interaction Thematic Area.

Il lavoro dei vincitori si basa sull’ipotesi che le persone siano una parte essenziale della città e che gli elementi di cui questa si compone debbano essere adattati ai cittadini.  In questo progetto la proposta è quella di applicare il concetto di usability, preso in prestito dal settore Human-Computer Interaction, e trasposto all’ambiente cittadino, al fine di adottare una prospettiva di interazione con un determinato territorio. 

 

Paper Abstract
“The assumption at the basis of this work is that people are an essential part of the city and that its different elements are adapted to the desires of citizens who live in. In order to do that it is important to apply adequate methodologies and tools that help to identify the user needs and to design solutions with people. In this paper we propose to apply the concept of “usability”, borrowed from the Human-Computer Interaction field, to the city environment in order to adopt a user perspective about the interaction with a specific territory. So, we identify the equivalences between the main features of the website quality models and those present at the city level, through a usability framework composed by a series of elements to consider for trying to create a human-centered city.”

The full paper is available through SpringerLink, provided that you have proper access rights.