Riviviamo lo Startupbootcamp Smart City and Living

Lo scorso 8 gennaio, alla Link Campus University di Roma si è svolto il PitchDay di Startupbootcamp Smart City and Living. Startupbootcamp è tra i migliori acceleratori d’impresa in Europa, la sua mission è innovare dando risalto alle startup più promettenti nel campo dell’e-commerce e delle smartcities. Startupbootcamp conta:

  • più di 150 mentori da startups & aziende come Nest, Tesla, Cisco, IBM, Booking.com, Thales, Vodafone, Alliander, Eneco, Amazon, Samsung;
  • più di 1.000 Business Angels & Venture Capital come Accel, Endeit, Earlybird, Sunstone, Google VC, Cisco VC e tanti altri.

 

“Stop talking, start executing”, con queste parole Mark Wesselink di Startupbootcamp Amsterdam ha dato avvio al Startupbootcamp Pitchday. Otto le startup italiane che hanno avuto l’opportunità di esporre il proprio progetto al rappresentante della sezione olandese del grande acceleratore d’impresa europeo e avere un confronto one to one con i mentor.

 

Parliamo di:

 

I mentor sono stati:

  • Rob Kurver, esperto cloud;
  • Monica Mureddu, Sardinia Innovation. Da New York è ritornata in Italia con un’idea ben chiara: “è tempo di parlare di Healthcities, città in cui si viva bene, nel rispetto della salute e dell’ambiente”.
  • Stefano Gregorini, Urban Center Cagliary. Project manager Smart Cityness, che ha detto: ”le startup sono uno dei modelli che l’economia ha acquisito. Occasioni come questa offerta da Startupbootcamp sono fondamentali per confrontarsi e conoscere la grande vitalità emergente di questo settore”.