Alla Link Campus University si discute di dialogo interreligioso e di Roma città inclusiva

primed

Alla Link Campus University si discute di dialogo interreligioso e di Roma città inclusiva con 40 studenti universitari provenienti da 20 Università italiane e 10 Università dei Paesi della Cooperazione Islamica, tra cui: Algeria, Ciad, Egitto, Libano, Marocco e Tunisia.

L'iniziativa, che si terrà mercoledì 2 Ottobre prossimo dalle 9.00 alle 12.30, è organizzata con l'Università degli Studi di Roma 3 nell'ambito del progetto PriMED - Prevenzione e Interazione nello Spazio Trans-Mediterraneo di cui Link Campus University e Roma 3 sono partner. Il progetto finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, è finalizzato alla creazione di reti di università italiane per la realizzazione di accordi di cooperazione tra Università italiane e Università dei Paesi OCI – “Organizzazione della Cooperazione Islamica ".

La settimana di studio a Roma è incentrata sulle modalità di integrazione e dialogo in un contesto urbano, quello romano, fortemente marcato dalla principale religione del Paese ospitante, e prevede la partecipazione di venti studenti delle Università italiane partner di PriMED e di venti studenti delle Università dell’Organizzazione della Cooperazione Islamica partner del progetto, 2 studenti per ciascuna Università.

Protagonisti della mattinata saranno il Prof. Piero Schiavazzi, docente di Geopolitica Vaticana a Link Campus University, l’Amb. Maurizio Melani, docente di Governance ed e economia internazionale a Link Campus University, un rappresentante della Conferenza Episcopale Italiana, Mariam Mohamadou Diarra e Loubna Toumlilt, studentesse del Master “Gestione dei flussi migratori e processi di integrazione nella città multietnica” di Link Campus University, che racconteranno la loro testimonianza di cosa vuol dire essere straniero a Roma oggi.

 

Per informazioni: studinternazionali@unilink.it