GIURISPRUDENZA
DELLO SPORT

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

Curriculum Giurisprudenza dello Sport 

Classe delle lauree Magistrali in Giurisprudenza: LMG - 01


Il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza curriculum in Giurisprudenza dello Sport offre una formazione nelle materie giuridiche particolarmente orientata al mondo dello sport, in ambito economico e sociale

L’acquisizione di specifiche conoscenze e competenze sui temi dell’ordinamento sportivo, del marketing dello sport, del contratto di lavoro sportivo e nella redazione dei bilanci degli enti sportivi dischiude nuovi percorsi professionali, che agevolano l’ingresso negli uffici legali di società sportive e l’assunzione di ruoli manageriali e posizioni dirigenziali in enti e federazioni sportive, sia nazionali che internazionali.

Il curriculum in Giurisprudenza dello Sport mira a coniugare la solida e completa formazione in giurisprudenza con la complessa realtà giuridica ed economica dello sport, formando professionisti che possano affrontare le questioni maggiormente diffuse in tale ambito: dalla contrattualistica sportiva ai diritti dei diversificati enti che compongono l’ordinamento sportivo, dalla proprietà intellettuale all'organizzazione e partecipazione ai grandi eventi, dalle articolate dinamiche del processo sportivo ai fondamenti per l’accesso alla professione di agenti sportivi, oltre alle tematiche legate alla diplomazia sportiva.

L’innovatività e l'originalità della didattica del corso di studi emergono dalle lezioni tematiche o seminariali e attività laboratoriali.

L’Università degli studi Link Campus University ha stipulato apposita convenzione con il Consigli dell’Ordine degli Avvocati di Roma al fine di consentire e disciplinare lanticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense, presso gli studi professionali degli avvocati iscritti all’ordine, in costanza degli studi universitari.

Inoltre, per tutti gli studenti atleti è attivo il programma di Dual Career Academic Coach, che promuove la compatibilità fra la carriera sportiva e gli studi universitari e permette di conciliare il piano di studi con la preparazione agonistica. 

Sbocchi professionali

Il curriculum in Giurisprudenza dello Sport forma professionisti pronti a operare nell’ordinamento sportivo con funzioni imprenditoriali, consulenziali, professionali e dirigenziali, sia in ambito privato che  in ambito pubblico. 

Nel settore privato, come notai e avvocati, che svolgono attività di consulenza e ricerca nell'ambito delle strutture forensi e delle strutture federali o sportive; come dipendenti o consulenti nelle imprese in cui vi è un elevato grado di interazione con il mondo dello sport, nell'ambito di attività economiche del settore; procuratori e agenti sportivi, nella giustizia sportiva.

Nelle pubbliche amministrazioni trovano occupazione come dipendenti o dirigenti in uffici, anche legislativi, degli enti pubblici per lo sviluppo e la cura dello sport, nelle strutture dell’Ufficio per lo Sport, e nei rapporti internazionali con enti e istituzioni che hanno competenza in materia di sport, con particolare riguardo all'Unione europea, al Consiglio d’Europa, all'UNESCO ed all'Agenzia mondiale antidoping (WADA) e con gli organismi sportivi e gli altri soggetti operanti nel settore dello sport.

Metodologia didattica e piano di studi

La metodologia didattica proposta unisce la tradizionale didattica giuridica con i profili propri dell’ordinamento sportivo. 

La didattica frontale si combina con l’attività laboratoriale che consente l’acquisizione di CFU. Inoltre, project work e simulazioni svolte con la partecipazione di esperti del settore permettono allo studente un’esperienza unica e stimolante, sempre a contatto con i docenti del corso di laurea. 

Le aule ospitano massimo 25 studenti e favoriscono il rapporto e l’interazione diretta con i docenti.

La disponibilità e l’uso  costante di metodi e strumenti tecnologici innovativi ha consentito (anche durante l’emergenza) un’integrazione fluida,  continua e costante tra la presenza fisica in aula e laboratori moderni e sicuri (Safe University), la collaborazione sociale tra studenti e il tutoraggio in presenza, anche nella modalità di didattica a distanza.

Nei nuovi corsi di laurea c’è la possibilità di passare da una forma all’altra (Switch) sulla base delle esigenze, utilizzando la presenza di un sistema di sanificazione tecnologico, robotizzato e avanzato (Phygital Care).

L’intero percorso di Laurea, dall’iscrizione al conseguimento del titolo di Laurea, è certificato con tecnologia Blockchain.

Laboratori

BUSINESS GAME 

Il Business game è un sistema di apprendimento basato sul modello di tipo esperienziale (learning by doing), finalizzato a favorire un nuovo modo di analizzare e organizzare i processi all’interno dell’azienda. 

È un esercizio di decision making strutturato attorno ad un modello di business nel quale i partecipanti assumono il ruolo di decisori (manager del business simulato) e permette individuare, governare e perseguire tre grandi obiettivi: 

  • comprendere l’importanza della combinazione dei fattori tempo informazione e risorse nelle decisioni di business; 
  • comprendere come decisioni differenti disegnino scenari differenti; 
  • comprendere la complessità delle realtà di un business.

Gli studenti saranno accompagnati e guidati dai docenti del corso di studi in Giurisprudenza e da esperti appartenenti al settore dello sport come presidenti federali, tecnici e atleti, e si immergeranno in una simulazione altamente realistica di attività di business afferenti il mondo sportivo.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?