TECNOLOGIA,
INTELLIGENZA ARTIFICIALE
E NUOVE FRONTIERE DEL DIRITTO

Giurisprudenza

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

Curriculum Tecnologia, intelligenza artificiale e nuove frontiere del diritto

Classe delle lauree Magistrali in Giurisprudenza: LMG - 01


Il curriculum Tecnologia, Intelligenza Artificiale e Nuove Frontiere del Diritto, proposto nel Corso di Laurea in Giurisprudenza, punta a coniugare la preparazione nelle scienze giuridiche tradizionali con lo studio di tematiche quali: leggi di tutela della privacy fino alla storia della comunicazione, senza trascurare i profili della cybersecurity e la disciplina dell’e-commerce.

Lo scopo è quello di formare professionisti altamente specializzati in grado di interfacciarsi con le sfide giuridiche poste dalle nuove tecnologie: Intelligenza Artificiale che, sempre di più nel futuro, potrà essere utilizzata anche in ambito forense come strumento e oggetto di analisi, finalizzata alla verifica dei processi di elaborazione dei dati; Robotica, per cui la Risoluzione del Parlamento europeo del febbraio 2017 ha manifestato la necessità di interrogarsi sulle norme che disciplinano l’attività e la responsabilità dei robot nell’ordinamento; criptovalute, i “sistemi monetari” alternativi a quelli ufficiali, caratterizzati per la riservatezza che offrono agli utenti e che possono assumere diversi “ruoli” all’interno delle transazioni economiche, ma anche dei processi investigativi e criminosi; Internet delle Cose, connessa alla pervasività delle tecnologie nelle quali internet si estende al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti, generando nuove questioni in tema di digital investigation, security e privacy; la raccolta e la gestione dei Big Data che pone difficili temi in ordine alla loro relazione con le leggi anti-trust, la privacy, la proprietà intellettuale, la titolarità dei dati, nonché con le politiche di accessibilità e libera circolazione di essi. 

L’innovatività e l'originalità della didattica del corso di studi emergono dalle lezioni tematiche o seminariali e attività laboratoriali.

L’Università degli studi Link Campus University ha stipulato apposita convenzione con il Consigli dell’Ordine degli Avvocati di Roma al fine di consentire e disciplinare lanticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense, presso gli studi professionali degli avvocati iscritti all’ordine, in costanza degli studi universitari.

Sbocchi professionali

Il laureato con specializzazione in Tecnologia, Intelligenza Artificiale e Nuove Frontiere del Diritto opera con funzioni imprenditoriali, consulenziali, professionali e dirigenziali tanto nell’ambito privato quanto nella pubblica amministrazione.

Nel settore privato, come notai e avvocati, soggetti che svolgono attività di consulenza e ricerca nell'ambito delle strutture forensi e dei poli tecnologico-scientifici, dipendenti o consulenti presso imprese nelle quali vi sia un elevato grado di utilizzo di tecnologie o di biotecnologie, nelle software house nelle quali vi sia un forte valore innovativo, nell'ambito di attività economiche del settore della produzione, della conoscenza e dell'informazione, nelle imprese private e del terzo settore negli ambiti della produzione della conoscenza e dell'informazione. 

Nelle pubbliche amministrazioni trovano occupazione nei settori di sviluppo dell'e-government o e-democracy e nei settori di informatizzazione dei servizi sanitari territoriali, negli uffici legislativi degli enti pubblici per la modellazione ed automatizzazione del documento giuridico informatico, nei tribunali e nelle cancellerie dei tribunali, nelle strutture del Ministero della Giustizia, nelle carriere militari o negli organi di polizia (ad esempio, RIS e polizia postale) in relazione all'informatica forense, come consulenti esterni o attraverso l'entrata nella carriera militare.

Metodologia didattica e piano di studi

La metodologia didattica proposta unisce la didattica tradizionale con l’attività laboratoriale

La didattica frontale si combina con l’attività laboratoriale che consente l’acquisizione di CFU. Inoltre, project work e simulazioni svolte con la partecipazione di esperti del settore permettono allo studente un’esperienza unica e stimolante, sempre a contatto con i docenti del corso di laurea. 

Le aule ospitano massimo 25 studenti e favoriscono il rapporto e l’interazione diretta con i docenti.

La disponibilità e l’uso  costante di metodi e strumenti tecnologici innovativi ha consentito (anche durante l’emergenza) un’integrazione fluida,  continua e costante tra la presenza fisica in aula e laboratori moderni e sicuri (Safe University), la collaborazione sociale tra studenti e il tutoraggio in presenza, anche nella modalità di didattica a distanza.

Nei nuovi corsi di laurea c’è la possibilità di passare da una forma all’altra (Switch) sulla base delle esigenze, utilizzando la presenza di un sistema di sanificazione tecnologico, robotizzato e avanzato (Phygital Care).

L’intero percorso di Laurea, dall’iscrizione al conseguimento del titolo di Laurea, è certificato con tecnologia Blockchain.

Borse di studio

L'Università degli studi Link Campus University premia gli studenti meritevoli con borse di studio a copertura parziale della retta annuale. Inoltre, gli studenti possono richiedere una borsa di studio a l’Ente regionale per il diritto allo studio e la promozione alla conoscenza – DiSCo Lazio.

Vedi le rette e le borse di studio 

VUOI SAPERNE DI PIÙ?