MEDIA & POLITICA

STUDI STRATEGICI E SCIENZE DIPLOMATICHE

 

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI STRATEGICI E SCIENZE DIPLOMATICHE

MEDIA & POLITICA: Classi di laurea Scienze della Politica: LM-62
Programme leader del Corso di Laurea Magistrale: Prof. Franco Frattini
Coordinatore: Gabriele Natalizia

Gabriele NataliziaIl Corso di Laurea in Studi strategici e Scienze diplomatiche si ispira a un approccio interdisciplinare, in cui i contenuti e le metodologie della Scienza politica, della Sociologia della Comunicazione, del Diritto, dell’Economia e della Statistica si integrano vicendevolmente. Le conoscenze e gli strumenti acquisiti attraverso lo studio di queste discipline appaiono imprescindibili per sviluppare una carriera nei settori sia pubblico che privato nel mondo contemporaneo.
È un Corso interclasse in cui la classe LM-52 è orientata allo studio delle Relazioni internazionali, mentre la classe LM-62 allo studio della Comunicazione politica.

Il primo anno, comune alla due classi, è volto a sviluppare le seguenti capacità: padroneggiare e utilizzare in modo flessibile le principali teorie delle relazioni internazionali; conoscere le dinamiche dell’economia globale e dei mercati finanziari, così come i principi giuridici classici ed emergenti che regolano la vita politica internazionale; comprendere il rapporto tra media, attori e processi politici. In questa fase, inoltre, gli studenti sono guidati nell’approfondimento degli obiettivi e delle strategie di due attori internazionali particolarmente rilevanti dalla prospettiva italiana, come gli Stati Uniti e il Vaticano.

La classe LM62  consente agli studenti di esplorare l’universo delle relazioni tra sistema politico e sistema dei media, focalizzando l’attenzione sulla gestione delle campagne elettorali, sul marketing politico-elettorale, sullo spin doctoring, sulle forme di costruzione del consenso e della popolarità, sulla rivoluzione digitale e le connesse nuove forme della partecipazione politica, sull’evoluzione delle forme della rappresentazione giornalistica e, nello specifico, sull’emergere del data journalism, infine sul ruolo degli attori mediali nella storia internazionale e, in particolare, i fenomeni di crisis communication. Infine, viene offerta la possibilità agli studenti di approfondire la conoscenza di due fenomeni strettamente connessi con i processi politici e comunicativi, ovvero da una parte la comunicazione dell’istituzione pubblica, dall’altra il fenomeno del lobbying.

Sbocchi professionali

La formazione multidisciplinare del Corso di Laurea LM-52/LM-62 consente ai nostri laureati magistrali di sviluppare le competenze necessarie per accreditarsi come specialisti in scienze politiche e sociali, scienze giuridiche e scienze economiche su posizioni di livello intermedio e superiore sia nel settore pubblico che privato.

I laureati in Studi strategici e Scienze diplomatiche, grazie a un percorso di studi integrato da un approfondimento delle conoscenze linguistiche, sviluppano un profilo spendibile sul piano occupazionale sia in Italia che all’estero.

Il profilo dei laureati che hanno formato le loro competenze teoriche e pratiche nel percorso LM-62 risulta maggiormente appetibile per i seguenti sbocchi occupazionali:

  • Uffici per la Comunicazione delle Organizzazioni politiche e sindacali;
  • Dipartimenti per la Comunicazione della Pubblica amministrazione;
  • Consulenza per campagne elettorali;
  • Giornalismo;
  • Uffici stampa;
  • Uffici Business & Marketing intelligence delle grandi aziende nazionali e multinazionali;
  • Uffici per la Comunicazione esterna delle grandi aziende nazionali e multinazionali.

Piano di studi

Il Corso di Laurea LM-52/LM-62 è fondato su una metodologia "mista" di insegnamento.
Da un lato, fa ricorso alla didattica frontale classica, ma orientata all'interazione docente-discente e allo sviluppo da parte dello studente della capacità di esprimersi in pubblico e misurarsi in un dibattito.
Dall'altro, utilizza attività seminariali e laboratori per mettere i giovani al centro della didattica e farli percepire quali soggetti attivi del processo di acquisizione e consolidamento di conoscenze teoriche e pratiche.
Oltre ai docenti dell'Ateneo, gli studenti avranno modo di confrontarsi anche con rappresentanti del mondo delle istituzioni, delle aziende e del terzo settore.

Laboratori specifici
LM-62

Link Campus, per quanto concerne i laboratori, propone agli iscritti una ampia gamma di scelta su temi che, guardando al mondo fra dieci anni, diventeranno sempre più strategici. e saranno oggetto delle agende dei Governi e delle Organizzazioni internazionali. Esperti riconosciuti nei vari campi, con "competenze aperte", si confronteranno con gli studenti per migliorare le loro conoscenze e costruire scenari che tengano conto dei fenomeni "emergenti". L'integrazione fra didattica tradizionale e laboratori permette di trasformare il lavoro d'aula in un "lavoro comunitario", mettendo gli studenti al centro al fine di accrescere le loro potenzialità, migliorare il pensiero critico e le pratiche di cooperazione. Alcuni dei temi oggetto dei laboratori qui descritti saranno oggetti di insegnamento all'interno del corso di studi magistrale.

icone_lab_studi_internazionali_1

Social network e comunicazione di crisi (a cura di Marica Spalletta e Nicola Ferrigni)
(a cura di Marica Spalletta e Nicola Ferrigni
m.spalletta@unilink.it - n.ferrigni@unilink.it)

Attraverso il ricorso a significativi case studies reali e verisimili, il laboratorio introduce gli studenti alla gestione e comunicazione delle situazioni di crisi conseguenti a disastri ambientali (terremoti, alluvioni), attentati terroristici, attacchi CBRN, ecc., focalizzando l’attenzione sulla prospettiva dei social network intesi nella loro duplice dimensione di strumenti tanto di comunicazione istituzionale (Protezione civile, Forze dell’Ordine, Governo o Enti locali, ecc.) quanto di percezione del word of mouth dell’opinione pubblica. Particolare attenzione, nel corso del laboratorio, sarà riservata al tema delle fake news.

icone_lab_studi_internazionali_7

Comunicazione e organizzazione di eventi
(a cura di Piero Schiavazzi p.schiavazzi@unilink.it)

Gli “eventi” configurano al giorno d’ oggi uno dei più innovativi strumenti di promozione e comunicazione politica, economica, diplomatica. Il laboratorio introdurrà pertanto all’organizzazione di un evento istituzionale, illustrandone i diversi step: definizione del tema e dei relatori; predisposizione del database e gestione personalizzata degli inviti; accoglienza e cerimoniale; public speaking e conduzione del panel. Docente: Piero Schiavazzi. Curatore di 40 manifestazioni promosse in altrettante città del mondo dal Ministero degli Esteri. Direttore e moderatore di eventi geopolitici con la partecipazione, ai più alti livelli rappresentativi, di personalità delle Istituzioni, della Chiesa, dei media e dell’economia.

 

Laboratori comuni
LM-52 LM-62

icone_lab_studi_internazionali_2

Valutare la qualità della democrazia 
(a cura di Flaminia Musella 
– email: f.musella@unilink.it)

Scopo del laboratorio è introdurre gli studenti al tema dell'analisi quantitativa del livello democratico di un Paese. Lo studente da un lato sarà stimolato a ragionare sulla costruzione degli indicatori di democrazia, dall'altro svilupperà capacita di interpretazione e sintesi delle informazioni. La metodologia con la quale verrà condotto il laboratorio è del tipo "learning by doing": lo studente verrà guidato dal docente in una ricerca bibliografica sugli indicatori democratici, scaricherà e analizzerà serie storiche di dati reali, costruirà misure sintetiche e descrittive dei dati utili per argomentare con senso critico sul trend della qualità democratica del nostro Paese a confronto con altri Paesi Europei.

icone_lab_studi_internazionali_3-300x300

(a cura di Gabriele Natalizia – email: g.natalizia@unilink.it)
Il laboratorio si prefigge l’obiettivo di stimolare gli studenti all’analisi dei sistemi internazionali attraverso una metodologia comparata. Con l’aiuto del docente che alimenterà e modererà il dibattito, gli studenti saranno chiamati a individuare insieme le caratteristiche essenziali dell’ordine sorto dopo il collasso dell’Unione Sovietica, mettendole a confronto con gli elementi peculiari di quello che aveva caratterizzato la Guerra fredda. Partendo dall’analisi classica sulla distribuzione del potere e la distanza ideologica tra le unità del sistema, si cercherà di individuare le similitudini e le differenze tra il sistema bipolare e quello unipolare. Infine, si giungerà a discutere l’ipotesi della “nuova” Guerra fredda.

icone_lab_studi_internazionali_4

(a cura di Gabriele Natalizia – email: g.natalizia@unilink.it)
Il laboratorio si prefigge l’obiettivo di stimolare gli studenti all’analisi degli approcci strategici delle Amministrazioni americane elette dopo la fine della Guerra fredda attraverso una metodologia comparata. Con l’aiuto del docente che alimenterà e modererà il dibattito, gli studenti saranno chiamati a discutere le National Security Strategy che la Casa Bianca ha pubblicato a partire dagli anni ’90. Attraverso l’analisi comparata di questi documenti strategici si cercherà di comprendere gli elementi di continuità e quelli di discontinuità tra le Amministrazioni Clinton, Bush, Obama e Trump alla luce del loro minimo comun denominatore: la volontà di preservare il cosiddetto “momento” unipolare.

Ammissioni

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Corso di Laurea Magistrale in Studi Strategici e Scienze Diplomatiche dell’Università degli studi Link Campus University è necessario necessario sostenere un test d’ingresso o un colloquio conoscitivo, al fine di valutare la preparazione personale dello studente.

Vedi le Modalità di iscrizione al Corso di Laurea Magistrale.

Borse di studio

L'Università degli Studi Link Campus University premia gli studenti meritevoli con borse di studio a copertura parziale della retta annuale.

Per tutti gli studenti che hanno conseguito Laurea Triennale con  la votazione di 110/110 sono disponibili Borse di studio al merito a copertura del 40% della retta annuale per l’iscrizione a un Corso di Laurea Magistrale.

Disponibili agevolazioni per tutti gli studenti provenienti da un Corso di Laurea Triennale della Link Campus University.

La Borsa di studio riconosciuta al primo anno è rinnovabile per l’anno successivo a condizione del superamento di tutti gli esami di ciascun anno con una media superiore ai 27/30.

Vedi le rette universitarie.

Studenti Link Campus University Voto 110/110 Riduzione 40%

Studenti Link Campus University Voto inferiore a 110/110 Riduzione 25%

Studenti provenienti da altri Atenei Voto 110/110 Riduzione 40%

Studenti provenienti da altri Atenei Voto  105-109/110 Riduzione 20%

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie, leggi la cookie policy. - More Info | Close