Giornata mondiale senza tabacco

Il progetto Lilt smoking free school combatte il tabagismo con l’arte

GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

Crotone. L’emergenza coronavirus non ferma il progettodi ricerca scientifica della Lega tumori denominato “Lilt smoking free school”. Il 31 maggio, Giornata mondiale senza tabacco, gli studenti dell’Istituto Nautico Mario Ciliberto di Crotone, dell’Iti Panella di Reggio Calabria e del Liceo Artistico Russoli, sedi di Cascina e Pisa, hanno messo su una campagna di sensibilizzazione, con un video, che girerà su media e social, che è il risultato della sinergia tra le tre istituzioni scolastiche, e che vuole ricordare a tutti l’importanza della lotta al tabagismo.

Il fumo rappresenta ad oggi, nel mondo, la causa principale del cancro al polmone, con circa 7 milioni di decessi all’anno nel mondo. Il progetto Lilt smoking free school, finanziato dal bando 5 X 1000 della Lilt nazionale, ideato dalla sezione provinciale di Crotone, capofila, in partnership con le sezioni Lilt di Reggio Calabria e Pisa, in collaborazione con Link Campus University, ha preso il via lo scorso settembre, nei tre istituti individuati. La sua durata è biennale e  quello appena concluso è il primo step.

 

Il progetto promuove percorsi di comunicazione, informazione, peer Education e disassuefazione, tutti finalizzati a contrastare il tabagismo nel microcosmo scolastico. Gli studenti, nel corso dell’anno, hanno frequentato incontri con esperti (pneumologi, oncologici, nutrizionisti ecc) sui danni che il fumo causa, hanno partecipato a incontri di Fitwalking, la camminata veloce inventata dai gemelli olimpionici Maurizio e Giorgio Damilano, e, in contemporanea, hanno frequentato dei laboratori artistici, per mettere in piedi la campagna- evento in occasione del 31 maggio, Giornata mondiale senza tabacco. L’evento avrebbe dovuto svolgersi a scuola,a causa dell’emergenza coronavirus, sarà mediatico. In ogni istituto, inoltre,per tutto l’anno, un gruppo simbolo di adulti della comunità scolastica (docenti o ATA) ha costituito un modello e uno sprone per i ragazzi, frequentando un percorso di disassuefazione, tenuto da psicologi e allenatori di Fitwalking.

 

Il video, intitolato “L’ultimo pacchetto” realizzato per il 31 maggio è la somma delle esperienze artistiche maturate dagli studenti dei tre territori coinvolti. Si tratta di un monologo recitato dall’attrice crotonese Antonia Gualtieri dell’Accademia Kroma, che ha seguito gli studenti crotonesi insieme a Marco Pupa. Il testo originale è stato scritto dalla reggina Katia Colica, scrittrice e giornalista. “il testo - ha spiegato Colica, che ha lavorato con i gli studenti di Reggio Calabria- è scaturito dall'incontro con i ragazzi. Soprattutto alcuni di loro si sono messi in gioco raccontando quanto il fumo in famiglia, unito alla comunicazione distorta dei media, abbiano contribuito a far nascere in loro l'idea del "fumatore come persona migliore". Quando abbiamo cercato di approfondire qual era la caratteristica dei fumatori che a loro piaceva di meno, più del pericolo di vita o del rischio malattie si è fatta spazio quella connessa al cattivo odore addosso. Così è nato questo piccolo monologo, reso possibile esclusivamente dalla sensibilità dei ragazzi che, anche se spesso volutamente celata e ben protetta, è emersa dai loro preziosi ricordi, spesso dolorosi, che hanno ritenuto di regalarmi”. La grafica invece è stata elaborata dagli studenti di Pisa.