SMOE
Guest del Tavolo TALENTO

SMOE - #ProteoBrains2018

Smoe, firma di un giovane artista di Catanzaro che lavora a livello internazionale. Proveniente dal mondo dei graffiti, si è dedicato negli ultimi anni alla realizzazione di grandi opere di pittura murale.

Con alle spalle solidi studi in architettura, biologia, grafica e design, oggi Smoe lavora a tempo pieno come street-artist. Ha iniziato a dipingere graffiti a Catanzaro verso la fine degli anni ’90, formandosi in un ambiente che all’epoca era una realtà molto vivace dal punto di vista delle contro culture.

Da alcuni anni vive e lavora spostandosi in diverse città d’Italia e d’Europa. Ha lavorato per alcuni brand internazionali tra cui; Greygooze, Armani Jeans, Fiat, Lucky record, ANAS s.p.a., Mibact (Ministero Beni Attività Culturali e Turismo). Nel carcere minorile della sua città natale ha realizzato insieme ai detenuti, un trompe-l'œil di 160 metri quadrati nel cortile dell’ora d’aria, che raffigura un grande “buco nel muro”. A Roma e  Milano ha dipinto in interni di case private, locali ed attività commerciali. Imponente anche la coloratissima opera in esterno: “New Atom Style” alle porte dello storico colorificio “L’Artiglio” a Milano, sul Naviglio grande. Smoe spazia dall’astratto al figurativo con estrema disinvoltura, padroneggiando differenti tecniche. Uno dei suoi capolavori è “Emigranti”, un murales di circa 200 metri quadrati, all’ingresso della città di Catanzaro, che racconta scene dell’emigrazione italiana ed europea durante i primi anni del ‘900. Un viaggio nel passato che vuole essere anche un messaggio per il presente e un invito all’accoglienza per il futuro. Naturalista, filantropo, incuriosito dall’ingegno umano, Smoe cerca di rappresentare con le sue grandi opere, temi di rilevanza sociale e culturale, creando un connubio tra bellezza estetica e contenuto, opere create sulla strada, che possono essere apprezzate e ammirate a cielo aperto. Ed è proprio sulla strada statale 106 alle porte di Catanzaro Lido, quartiere marinaro del capoluogo calabrese, che Smoe ha realizzando la sua più grande opera fino ad oggi. Un lungo murlaes di 65 metri di lunghezza, 240 metri quadrati complessivi di superficie. La nuova opera, prodotta da ANAS s.p.a., dal titolo MERIDIANAM, “A Sud” dal latino, racconta le migrazioni nel Mediterraneo di questi ultimi anni. Un’opera monumentale che sfuma dai colori arancioni e caldi dell’Africa fino al blu cristallino delle coste nel cuore del Mediterraneo. C’è un legame sottile che collega questo murales con quello di “Emigranti”. Questo legame sono le migrazioni del mondo, sulla quali, da secoli, si è basata la storia dell’umanità. Un’arte senza barriere, fatta di influenze, di riflessioni personali, intenta a far riflettere e riflettere se stessa come specchio della realtà. Una realtà nella quale Smoe rivede il proprio vissuto, avendo viaggiato per circa dieci anni lontano dalla sua terra d’origine, nella quale tornando, ha potuto dare vita e colore ad aree degradate, che attraverso la sua arte, riprendono nuova vita e vigore, testimoni di un percorso creativo, spontaneo e pervasivo che colpisce e fissa i sui messaggi nei cardini nel tempo.

TAVOLO: TALENTO

MODERATORI: GABRIELE NATALIZIA - DANIELA NOVIELLO

ORARIO: 24 MAGGIO DALLE 15.00 ALLE 17.00 - 25 MAGGIO DALLE 9.00 ALLE 11.00

emigranti 1
smoe avatar_
smoe avatar
new atom style 2
new atom style
meridianam 1
meridianam 2
Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookie, leggi la cookie policy. - More Info | Close