Ricercatori del DASIC a Vienna per
“ICT 2018: Imagine Digital - Connect Europe”
 

dasic

Il 5 e il 6 dicembre 2018 i ricercatori del DASIC saranno a Vienna per condurre due workshop nel corso della networking session di ICT 2018: Imagine Digital - Connect Europe (https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/events/ict-2018-imagine-digital-connect-europe).

Designing Smart Objects for Physical Urban Spaces” - 5 dicembre 

Nel corso della sessione organizzata dal DASIC, si discuteranno e si progetteranno insieme a partner provenienti da tutta Europa nuove soluzioni tecnologiche in grado di migliorare la vita delle persone nelle città. Il workshop ha come scopo la definizione di un abstract di proposta per le call di #Horizon2020 ICT. Chiunque fosse interessato, può contribuire attraverso una breve survey volta a raccogliere alcune informazioni preliminari sul tema, così da capire l’interesse generale a riguardo da parte del mondo dell’accademia, delle imprese, delle associazioni di cittadini, etc. La survey è disponibile al seguente link: https://goo.gl/forms/Sll7eE68medeGMH53

Chi fosse intenzionato a partecipare al workshop, che si svolgerà il 05/12/2018 dalle 16:30 alle 17:15 - Room 2.95, Austria Center Vienna (https://ec.europa.eu/digital-single-market/events/cf/ict2018/programme.cfm?id=412), può indicare la propria partecipazione all’interno della survey. Tuttavia è comunque necessario registrarsi ad ICT 2018 entro il 2 dicembre per poter accedere all’evento principale e alle session correlate: https://bit.ly/2P0l2kg.

I lavori della sessione “Designing Smart Objects for Physical Urban Spaces” sono il continuo del workshop “Design Thinking for smart Cities. Soluzioni e strumenti per una cittadinanza attiva”, che gli stessi ricercatori del DASIC hanno svolto nel corso della Maker Faire di Roma (12-14 ottobre) presso lo stand della Link Campus University. In quell’occasione, seguendo le diverse fasi del design thinking, i partecipanti hanno individuato una serie di problematiche presenti all’interno delle città, grazie anche a degli strumenti di facilitazione creati per stimolarne la partecipazione e la creatività. Le problematiche individuate hanno riguardato diverse aree tematiche, come la sicurezza e l’accessibilità della città (specialmente riguardo a persone disabili o anziani), le relazioni sociali (in riferimento sia al coinvolgimento e all’incidenza del cittadino nelle politiche pubbliche, sia riguardo gli incentivi ai cittadini in termini di integrazione e creazione di una comunità), l’area delle informazioni (spesso in riferimento alla mobilità e all’orientamento), etc.

Infine, a completamento del ciclo di design thinking, delle possibili soluzioni per alcuni dei problemi emersi sono state ideate e discusse collettivamente, al fine di mettere insieme le diverse esigenze precedentemente emerse. L’obiettivo, infatti, era quello di mettere in evidenza l’importanza che assume nella smart city la condivisione delle problematiche e delle idee da parte dei cittadini per comprenderne le esigenze ed iniziare così a innovare servizi e spazi urbani.

"Responsible Innovation in Sustainable Industrial Ecosystems" - 6 dicembre 

La sessione organizzata dal DASIC mira ad estendere l'attuale team di lavoro sugli ecosistemi industriali sostenibili, e ad includere nuove idee e nuove competenze, creando team ad hoc che discutano soluzioni per un approccio globale e sistemico all'innovazione. La sessione si focalizzerà sull’analisi di potenziali temi da sviluppare per le call finali del programma Horizon2020 e per iniziative finanziate da fondi pubblico-privati, basandosi anche sui risultati scientifici raccolti durante la conferenza internazionale RISE2018 "Innovazione responsabile in ecosistemi sostenibili: prospettive nell'industria 4.0", organizzata a settembre 2018 a Tartu (Estonia).

I temi rilevanti di H2020 sono:

  • DT-SPIRE-06-2019: Digital technologies for improved performance in cognitive production plants
  • SWAFS-16-2019: Ethics of Innovation: the challenge of new interaction modes
  • INNOSUP-04-2019: Workplace innovation uptake by SMEs

Eventuali tematiche da includere nella prossima conferenza internazionale RISE2019 saranno prese in considerazione.

La sessione è aperta alla discussione pubblica, e permetterà ai partecipanti di illustrare le proprie idee e spunti progettuali e, eventualmente, iniziare ad aggregare un partenariato di scopo. Il link per la registrazione all’evento è il seguente https://goo.gl/rB9VrN

Gli interessati possono sottomettere in via preliminare la propria idea al link https://goo.gl/HCCEzL

La sessione tratterà i temi della sostenibilità nella sua accezione più ampia, abbracciando gli aspetti economici, ambientali, etici e sociali. Ma come definire, riconoscere, implementare azioni efficaci e misurare la sostenibilità all’interno degli ecosistemi industriali? La tendenza è quella di ampliare il concetto e le politiche tipiche della CSR (Corporate Social Responsibility) alla completa applicazione dei metodi responsabili per la ricerca e l'innovazione.

Questo è noto come "Ricerca responsabile e innovazione", un approccio metodologico che mira a migliorare la capacità di rispondere alle sfide della società, approfondendo l'intera società e le parti interessate, direttamente o indirettamente coinvolte nell'applicazione di nuove tecnologie e innovazioni.

Questi temi sono stati esplorati negli ultimi anni, ma manca ancora un approccio globale e sistematico a tutti gli ecosistemi dell'innovazione.

dasic
dasic
dasic

Tags

dasic | workshop