Didattica

Tech for good. Technology Transfer, Global Foresight and Sustainable Innovation in Knowledge Ecosystems (37° ciclo)

Data di pubblicazione bando: 28 settembre 2021
Scadenza presentazione domande: 13 ottobre 2021
Lingua del Corso: Inglese
Durata: 3 anni

 

Descrizione e obiettivi

L’uso sempre più pervasivo delle tecnologie dell'informazione e della conoscenza sta alterando le regole della concorrenza post-moderna, provocando una complessa trasformazione della società, delle imprese, delle università, dell'industria e degli ambienti competitivi.

Il forte incremento di mutamenti tecnologici disruptive introdotti da start-up e piccole e medie imprese innovative, la cui ambidexterity ha completamente cambiato le regole dei processi di Ricerca e Sviluppo, sta spingendo tutti gli attori economici, sociali e istituzionali a sviluppare capacità dinamiche in grado di sostenere i processi di esplorazione e applicazione di nuove conoscenze, soluzioni e tecnologie. A ciò bisogna aggiungere la necessità di rispondere efficacemente a bisogni sociali sempre più complessi e diversificati. Le crescenti richieste degli stakeholder, in particolare, hanno generato la consapevolezza che un modello competitivo basato unicamente sulla massimizzazione della capacità produttiva e sulla riduzione dei costi può generare solo un vantaggio temporaneo.

Come sottolineato nel Framework Benessere equo e sostenibile (Bes) promosso dall’ISTAT e considerato anche nei Documenti di economia e finanza in seguito all’approvazione della legge 163/2016, la ricerca e l’innovazione costituiscono una determinante indiretta del benessere e sono alla base del progresso sociale ed economico. Coerentemente, richiamando la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), la gestione sostenibile dei processi di Ricerca e Sviluppo e, in particolare, di trasferimento tecnologico, possono costituire il principale driver del cambiamento, dando vita a un nuovo paradigma manageriale e sociale definito dalla letteratura come “Sustainable Innovation”.

A partire da tale premessa, il Dottorato ha lo scopo di approfondire una tematica centrale rappresentata dal binomio innovazione - sostenibilità, inteso come espressione pluridimensionale di fenomeni interconnessi e intrinsecamente aperto ad approcci multidisciplinari.

A tal fine, il Corso intende favorire un percorso innovativo, internazionale e interdisciplinare di formazione e ricerca di base e applicata sulla gestione dell’innovazione sostenibile e sull’ottimizzazione dei processi di trasferimento tecnologico e di conoscenza tra università, imprese, istituzioni e organizzazioni non-profit.

La natura multidisciplinare del Corso, assicurata dalle competenze di docenti e ricercatori afferenti a diversi SSD, mediante strumenti conoscitivi e metodologici diversificati ed integrati, garantisce un approccio adeguato al tema, il quale può essere affrontato da molteplici punti di vista, come individuato nelle diverse linee di ricerca che il dottorato propone.

Gli ambiti di ricerca promossi riguardano aspetti di management, finanza aziendale, statistica, diritto privato, economia aziendale, sociologia, filosofia politica, ingegneria informatica e gestionale, nonché gli elementi bio-medici relativi alla qualità della vita e al benessere psico-fisico delle persone.

In particolare, si individuano 5 principali linee di ricerca:

 

  • Linea di ricerca 1| Innovation Management in Knowledge ecosystems;
  • Linea di ricerca 2| Sustainable innovation impact assessment;
  • Linea di ricerca 3| Research and Development, Technology transfer and Foresight;
  • Linea di ricerca 4| Collaborative platforms for Sustainability Innovation;
  • Linea di ricerca 5| Sustainable Innovation Governance and Local Economic Development.

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il dottorato intende fornire una preparazione adeguata a svolgere attività professionali di ricerca di base e applicata, anche in ambito universitario, e attività professionali di alta qualificazione presso imprese e strutture/enti/centri pubblici o privati nazionali ed internazionali, che si occupano di aspetti legati alla gestione dell’innovazione, della sostenibilità, del trasferimento tecnologico nell’ambito delle scienze economiche e statistiche, politiche e sociali, delle scienze giuridiche e dell’ ingegneria industriale e dell’informazione.

Il dottorato, per il suo carattere interdisciplinare, consente l’acquisizione di conoscenze e competenze scientifiche trasversali e solide competenze specialistiche; consente inoltre specifici approfondimenti attraverso la possibilità di un’esperienza di ricerca all’estero supportata dalla presenza nel collegio di docenti stranieri.

La formazione si traduce in una adeguata produzione scientifica.
 

Scarica bando (italiano)

Scarica bando (inglese)

Scarica l’Allegato A (italiano)

Scarica l’Allegato A (inglese)

Scarica l’Allegato B (italiano)

Scarica l’Allegato B (inglese)

Scarica l’Allegato C (italiano)

Scarica l’Allegato C (inglese)


 

Programma formativo

I ANNO

Formulating research topic  - CFU 10

Elements of Research design and methods - CFU 10

Literature review and theoretical framework - CFU 5

Data collection, gathering and processing techniques - CFU 10

Data analysis - CFU 10

Statistical Analysis Software - CFU 5

Scientific english Base - CFU 2

Academic writing style - CFU 2

Seminars 1 - CFU 6

 

II ANNO

Workshop, study, individual training activities in Italy and abroad - CFU 40

How manage research group projects - CFU 2

Research exploitation and knowldge transfer - CFU 2

Scientific english Advanced - CFU 2

Ethic of Research and data governance - CFU 2

Big data and Data science for management - CFU 2

Research project design and financing - CFU 4

Seminars 2 - CFU 6

 

III ANNO

Workshop, study, individual training activities in Italy and abroad- CFU 60