LA DEMOCRAZIA DIVENUTA PROBLEMA.

LA DEMOCRAZIA DIVENUTA PROBLEMA.

Giovedì 28 gennaio 2021, ore 15,30

Webinar


Presentazione del volume di

Alessandro Corbino

LA DEMOCRAZIA DIVENUTA PROBLEMA

Città, cittadini e governo nelle pratiche del nostro tempo

(Eurilink University Press, 2020 – Roma)

 

intervengono

Marco Filoni

Filosofia della politica – Link Campus University

Franco Pizzetti

Diritto Costituzionale – Università di Torino

Roberto Russo

Diritto Costituzionale -Link Campus University

Vincenzo Scotti 

Politico –  Fondatore Link Campus University

Ortensio Zecchino

Politico e Storico del Dritto

 

 saranno presenti:

l‘autore, Alessandro Corbino

 

Salvatore Carrubba

Giornalista, scrittore e accademico

Mario Barcellona

Diritto Civile – Università di Catania

 

Per partecipare all’evento cliccare sul link indicato di seguito:

https://www.gotomeet.me/EURILINK

 

Il volume è acquistabile nelle librerie o direttamente sul sito web della casa editrice all’indirizzo:

http://eurilink.it/prodotto/la-democrazia-divenuta-problema-citta-cittadini-e-governo-nelle-pratiche-del-nostro-tempo/

Per informazioni:
Eurilink University Press
Tel:+39 366 2036545
Email: ufficiostampa@eurilink.it


L’autore invita ad interrogarsi sulle ragioni per le quali gli assetti politici liberal-democratici, benché considerati ancora un approdo indiscutibile del pensiero occidentale, siano oggi in difficoltà. La riflessione si sviluppa (con il sostegno degli autorevoli contributi che la introducono e la commentano) attorno a tre questioni ritenute cruciali.
La prima è il ruolo che i singoli (per effetto dei cambiamenti intervenuti nella informazione e nella comunicazione) hanno cominciato a potere esprimere in materia di orientamento e giudizio dell’azione politica. La “città” (presupposto ideologico primo della democrazia) torna a reclamare quel ruolo attivo e partecipativo che gli assetti contemporanei non assicurano.
La seconda questione investe la cultura “giuridica” (che della “cittadina” costituisce la trama portante). Per effetto di una complessa serie di ragioni (maturate nel corso di cinquant’anni) essa si è profondamente trasformata da “critica” in “adesiva” (verso gli orientamenti “politici” dominanti: legislativi e giurisdizionali). Con conseguenti effetti (“formazione” degli attori) su “normazione” (divenuta iper-prescrittiva) e “gestione” (divenuta “passivamente” dipendente).
La terza questione investe l’articolazione costituzionale che – negli assetti vigenti in Italia – ricevono le funzioni di governo (con particolare riguardo a quella giudiziaria), il cui equilibrio, affidato nel disegno all’autocontrollo dei protagonisti, si è sfaldato nella fattuale pratica dell’ultimo trentennio.



Quando:

28/01/2021

Orario:

15:30 - 17:30


Vai alla pagina degli Eventi