Giurisprudenza - LMG01

Il corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza forma professionisti in grado di muoversi con competenza nel mercato del lavoro in Italia e all’estero e capaci di affrontare le sfide giuridiche poste dalle nuove tecnologie.

Lo studente può personalizzare il piano di studi in base ai propri interessi e ambizioni lavorative attraverso i due indirizzi:

  • Internazionalistico comparatistico;
  • Scienze dello Stato, delle amministrazioni pubbliche e dell’ordinamento sportivo.

Modalità di frequenza

  • In presenza: lezioni frontali in miniclassi da massimo 25 studenti presso il Campus di Roma;
  • Live streaming: lo studente può seguire le attività didattiche ovunque si trovi, interagendo in diretta con l’aula.

Tutte le attività proposte in live streaming possono essere ascoltate anche in un secondo momento, a completamento della propria formazione.

TIROCINI

  • Convenzione con l’Ordine degli Avvocati di Roma per l’anticipazione di un semestre di pratica forense;
  • Convenzioni per tirocini curriculari ed extracurriculari con società nazionali e studi legali;
  • Convenzioni con studi legali per lo svolgimento della pratica forense.
     

INDIRIZZI

Internazionalistico comparatistico

L’obiettivo del corso è formare professionisti altamente specializzati in grado di affrontare le sfide giuridiche poste dal dissolvimento dei confini e dalla globalizzazione.

L’acquisizione di specifiche competenze nelle nuove aree del sapere appare una necessità ineludibile, sia per quanti ambiscono a ricoprire ruoli di responsabilità all’interno di pubbliche amministrazioni o di aziende private, sia per aspiranti professionisti del diritto come giudici, avvocati o notai.

Gli studenti hanno l’opportunità di approfondire i vari temi grazie alle lezioni tematiche o seminariali e all’attività laboratoriale.

Sbocchi professionali

Il laureato in Giurisprudenza con specializzazione Internazionalistica e comparatistica lavorerà quale professionista nelle discipline legali, quale dirigente o funzionario di imprese o pubbliche amministrazioni, in ambienti lavorativi di respiro internazionale, in Italia e all’estero.


Scienze dello Stato, delle amministrazioni pubbliche e dell’ordinamento sportivo

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza con indirizzo in Scienze dello Stato, delle amministrazioni pubbliche e dell’ordinamento sportivo offre una formazione nelle materie giuridiche particolarmente orientata al mondo dello sport in ambito economico e sociale.

La didattica del corso di studi, frutto del dialogo continuo tra saperi tradizionali e nuove discipline, è originale e innovativa. Oltre alla formazione giuridica tradizionale, il corso prevede lezioni tematiche, seminari e laboratori, project work e simulazioni tenuti da esperti del settore.

Il corso di laurea è realizzato in collaborazione con IDEMS, il centro di formazione e ricerca della Link Campus University nato per formare e qualificare i professionisti e i manager nell’area del diritto e del management dello sport.

Sbocchi professionali

SETTORE PRIVATO

  • Notai e avvocati che svolgono attività di consulenza e ricerca nell’ambito delle strutture forensi e delle strutture più specificamente federali o sportive;
  • Dipendenti o consulenti nelle imprese in cui vi è un elevato grado di interazione con il mondo dello sport, nell’ambito di attività economiche del settore;
  • Procuratori e agenti sportivi nella giustizia sportiva.

SETTORE PUBBLICO

  • Dipendenti o dirigenti in uffici (anche legislativi) degli enti pubblici per lo sviluppo e la cura dello sport;
  • Nelle strutture dell’Ufficio per lo sport;
  • Nei rapporti internazionali con enti e istituzioni che hanno competenza in materia di sport: Unione europea, Consiglio d’Europa, UNESCO e Agenzia mondiale antidoping (WADA);
  • Negli organismi sportivi e in altri soggetti operanti nel settore dello sport.

Dettaglio dei gruppi opzionali:

Richiedi Informazioni