Innovative Technologies for Digital Communication (L20)

Il corso di laurea in Innovative technologies for digital communication consente di acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie a progettare soluzioni interattive (applicazioni digitali, siti web, etc.) per diversi ambiti applicativi. In una società in cui le persone interagiscono attraverso un numero sempre maggiore di applicazioni digitali e tecnologie diverse, è necessario fornire servizi che mettano al centro le necessità di coloro che le utilizzeranno, al fine di offrire un servizio realmente utile e innovativo.

Lo studente può personalizzare il piano di studi in base ai propri interessi e ambizioni lavorative attraverso i due orientamenti curriculari Innovation and Digital e Videogiochi

Modalità di frequenza

  • In presenza: lezioni frontali in miniclassi da massimo 25 studenti presso il Campus di Roma;
  • Live streaming: lo studente può seguire le attività didattiche ovunque si trovi, interagendo in diretta con l’aula.

Tutte le attività proposte in live streaming possono essere ascoltate anche in un secondo momento, a completamento della propria formazione.
 

CURRICULA

Innovation and digital

Il curriculum Innovation and digital, proposto nel corso di laurea in Innovative technologies for digital communication, fornisce una formazione multidisciplinare orientata a considerare il punto di vista degli utenti in tutte le fasi della progettazione di applicazioni digitali innovative. Tali fasi includono: l’identificazione dei bisogni degli specifici utenti target, la realizzazione del prototipo dell’applicazione, la valutazione della sua facilità di utilizzo, il lancio sul mercato attraverso i diversi canali digitali.

Il punto di forza di questo corso di laurea è la costruzione di una visione integrata su cosa significa fare innovazione, partendo da un’attenta analisi dei bisogni degli utenti (attraverso interviste, focus group, questionari, workshop interattivi, etc.) e dall’approfondita conoscenza delle numerose tecnologie digitali oggi disponibili (non solo di tipo mobile ma anche, ad esempio, legate al mondo dell’Internet of Things, dell’Intelligenza Artificiale e dei Big Data).

Sbocchi professionali

Innovation strategist

Analizza ciò che è già presente sul mercato, individuando ciò di cui gli utenti hanno realmente bisogno e identificando, sulla base di questi elementi, la migliore esperienza di interazione.

User experience designer

Realizza i prototipi dell’applicazione digitale, ne definisce le funzionalità e l’organizzazione, realizza gli elementi grafici e di identità visiva e valida questi aspetti con i potenziali utenti finali.

Social media manager

Individua le modalità di comunicazione più adatte per l’applicazione digitale realizzata, identificando i canali attraverso cui arriverà agli utenti target. In particolare definisce l’impiego dei canali social all’interno di una strategia di comunicazione più ampia.


Videogiochi

Realizzato in collaborazione con VIGAMUS Academy

Programme Leader Prof. Marco Accordi Rickards

Il curriculum in Videogiochi è il primo e unico in Italia. Ha l’obiettivo di fornire una visione d’insieme dell’industria del gaming e le skill necessarie per instradare la carriera tra le opportunità di un settore globale e in crescita costante.

L’approccio alla formazione si basa sulla filosofia del learn to do: fornire solide basi teoriche ma sempre rigorosamente utilizzabili per portare a termine quanto richiesto professionalmente nel settore gaming. Il percorso di studio si arricchisce di un’estesa attività di stage aziendali e laboratori sperimentali.

Il piano di studi del curriculum Videogiochi spazia dagli aspetti più tecnici e creativi relativi al game development (game design, concept art e art direction, modellazione 3D e animazione, programmazione, sound design e post produzione audio, interactive storytelling, etc.) a quelli relativi al business, maggiormente afferenti all’ambito umanistico ed economico (game publishing, marketing, comunicazione, ufficio stampa e gestione delle PR, giornalismo e critica videoludica, product management, etc.).

Il corso di studio si avvale di un corpo docenti interamente selezionato tra grandi professionisti che operano ai massimi livelli dell’industria in Italia e all’estero.

Sbocchi professionali

Game developer

È il professionista che partecipa all’attività di sviluppo di un’opera interattiva, sia all’interno di un team che in aziende esterne in outsourcing o come freelance.

Operatore del settore comunicazione

Si tratta di una figura professionale capace di gestire lo storytelling aziendale di una casa produttrice di videogiochi e dialogare efficacemente con i vari interlocutori stampa delle compagnie di settore (dagli studi indie alle major tripla A).

Operatore del settore publishing/marketing

Rientra in quest’ambito un insieme di ruoli nel segmento degli editori di videogiochi (publisher), settore che dà lavoro a molte figure professionali coinvolte a vari livelli nel processo di contrattualizzazione, pubblicazione, vendita, distribuzione e promozione dei prodotti video-ludici di ogni genere e per ogni formato (home console, personal computer, mobile). Possono occuparsi di vari aspetti del publishing, come operazioni marketing con i distributori e i retailer fisici e digitali (Steam, GOG, App Store, Play Store, etc.).

Operatore del settore event management

Si occupa dell’ideazione e dell’implementazione di eventi territoriali e internazionali, fisici e online, legati alla produzione e alla pubblicazione di videogiochi.


Dettaglio dei gruppi opzionali:

Richiedi Informazioni